0 CONDIVISIONI

Lite tra vicini sfocia nel sangue: prende il fucile, uccide il vicino e si suicida, dramma a Brindisi

Il dramma nelle scorse ore nel territorio comunale di Villa Castelli, in contrada Montescotano. L’omicidio è avvenuto per strada nelle campagne di Villa Castelli nella prima mattinata di oggi.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Antonio Palma
0 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Una lite tra vicini è sfociata in tragedia oggi in provincia di Brindisi dove un uomo di 81 anni ha sparato e ucciso un 51enne vicino di casa e poi si è tolto la vita. Il dramma si è consumato nelle scorse ore nel territorio comunale di Villa Castelli, in contrada Montescotano. L’omicidio è avvenuto per strada, in una zona di campagna del piccolo comune dell'entroterra pugliese, nella prima mattinata di oggi, lunedì 12 febbraio 2024.

L’allarme è scattato intorno alle 7 di lunedì. A sparare sarebbe stato un pensionato di 81 anni che, a colpi di fucile, avrebbe ucciso il vicino di 51 anni, Nicola Lacorte, prima di rivolgere la medesima arma contro se stesso e togliersi la vita. Alla base del gesto ci sarebbe stata una lite tra i due vicini di casa per precedenti diatribe. Tra i due pare vi fossero state già precedenti liti per un contenzioso che oggi però, quando i due si sono incontrati fuori casa, sono sfociate nel sangue.

All'arrivo dei soccorsi i corpi senza vita della vittima e dell'assassino suicida erano sul selciato, a pochi metri di distanza tra loro, in un pozza di sangue. Inutili a quel punto soccorsi.  Sul posto, nei campi che costeggiano la strada provinciale, sono accorsi i carabinieri che ora stanno indagando per ricostruire l'esatta dinamica dell'accaduto e il movente preciso del delitto.

Dopo il primo intervento dei carabinieri della stazione di Villa Castelli, sul posto anche gli investigatori della compagnia di Francavilla Fontana. Dalle primissime informazioni  emerse, tra i due uomini pare vi fossero continue discussioni legati al parcheggio di auto e mezzi in zona che ostacolavano il passaggio. Resta da ricostruire se l'omicida abbia agito di istinto e da solo o se il delitto si stato premeditato armandosi con l'aiuto di altri.

"È una vera tragedia. Nicola era un bravissima persona" ha dichiarato all'Ansa il sindaco di Villa Castelli, Giovanni Barletta, dopo aver appreso la notizia della morte del'uomo  questa mattina nei pressi della sua abitazione di campagna, ucciso dal suo vicino di casa che poi si è tolto la vita con la stessa arma. "Appena ho appreso la notizia ho pianto perché conoscevo bene Nicola. Tutta la nostra comunità è sconvolta. Abbraccio la sua famiglia" ha aggiunto il primo cittadino.

0 CONDIVISIONI
Lite per la compravendita di un'auto sfocia in sparatoria: morto ad Agrigento il 40enne Roberto Di Falco
Lite per la compravendita di un'auto sfocia in sparatoria: morto ad Agrigento il 40enne Roberto Di Falco
Si affaccia dal balcone e inizia a sparare con un fucile, paura a Pescara
Si affaccia dal balcone e inizia a sparare con un fucile, paura a Pescara
Accoltellato dopo lite in famiglia, 22enne gravissimo a Vicenza: un fermo, indagini in corso
Accoltellato dopo lite in famiglia, 22enne gravissimo a Vicenza: un fermo, indagini in corso
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views