video suggerito
video suggerito
Il caso dell'influencer Siu

L’influencer Siu ricoverata con un foro nel petto, le figlie di 4 e 6 anni affidate a una comunità per minori

Le figliolette dell’influencer Soukaina El Basri sono state affidate a una comunità per minori in attesa che le indagini per maltrattamenti a carico del compagno della donna, Jonathan Maldonato, si concludano. Le bimbe hanno 4 e 6 anni.
A cura di Gabriella Mazzeo
341 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Sono state portate in una comunità per minori le figlie della 34enne Soukaina El Basri, conosciuta sui social come Siu. La modella e influencer era stata ricoverata presso l'ospedale di Novara dopo che il marito, Jonathan Maldonato, aveva chiamato i soccorsi dicendo che la moglie era rimasta ferita dopo una caduta accidentale.

La donna era finita in coma farmacologico mentre il compagno era stato ascoltato dagli inquirenti e aveva fornito versioni discordanti su quanto avvenuto in casa. In un primo momento, infatti, aveva detto che Siu era rimasta ferita dopo essere caduta accidentalmente in casa, ma poco dopo ha dichiarato davanti agli investigatori di aver mentito e di averla invece disarmata mentre stava cercando di togliersi la vita.

Secondo quanto da lui affermato, le bugie su quanto successo sarebbero state una "richiesta" della giovane mamma che aveva "paura di finire ricoverata in un reparto di psichiatria" per una presunta depressione con istinti suicidi. La modella è stata ricoverata in condizioni gravi con un foro nel petto e dopo qualche giorno in coma si è fortunatamente risvegliata.

La donna resta ricoverata all'ospedale di Novara mentre le due figliolette, due bimbe di 4 e 6 anni, sono state tolte dalla custodia dei nonni paterni e trasferite in una comunità per minori in attesa che le indagini per maltrattamenti in famiglia e tentato omicidio si concludano. Nel frattempo, il tribunale dei minori ha ritenuto inopportuno che le bambine non rimanessero in quell'ambiente familiare.

Maldonato, invece, è uscito dal carcere di Biella dove era detenuto con l'accusa di maltrattamenti nei confronti della compagna. Per lui è infatti arrivato dopo 3 giorni di attesa il braccialetto elettronico e l'uomo è uscito dalla casa circondariale. Nei suoi confronti è stato emesso anche il divieto di avvicinamento alla moglie e l'obbligo di firma.

341 CONDIVISIONI
22 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views