1.149 CONDIVISIONI
Daniele De Santis ed Eleonora Manta uccisi a Lecce
2 Ottobre 2020
11:36

Lecce, le istruzioni per uccidere del killer: “Torturare e ripulire. Poi caccia al tesoro”

“Legare tutti, pulire, torturare poi 30 minuti di caccia al tesoro”. Queste le istruzioni per uccidere contenute nei quattro biglietti scritti a mano dall’infermiere Antonio De Marco, da lunedì in carcere per il duplice omicidio dei fidanzati di Lecce. I quattro foglietti strappati da un bloc notes sono stati oggetto delle domande del giudice nell’interrogatorio di ieri. De Marco non ha saputo spiegare cosa intendesse per ‘caccia al tesoro’.
A cura di Angela Marino
1.149 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Daniele De Santis ed Eleonora Manta uccisi a Lecce

"Accendere tutti i fornelli  e mettere l'acqua a bollire". Sembra l'inizio di una ricetta di cucina, invece sono le ‘istruzioni per uccidere' buttate dal giovane assassino Antonio De Marco e suddivise in quattro foglietti estratti da un bloc notes, in cui vengono riportati i passaggi salienti del piano criminale. "Legare, accendere i fuochi, bollire, pulire con soda e candeggina, torturare", sono le fasi del piano che ormai tutto conosciamo, eccetto un passaggio. La ‘caccia al tesoro' di cui De Marco non ha saputo dare conto al gip davanti al quale, ieri, tra mancamenti e conati di vomito, ha ripercorso la sera del 21 settembre scorso, quando ha ucciso a coltellate, Eleonora Manta e Daniele De Santis. Cosa volesse cercare e se si trattasse di oggetti o di un'espressione figurata per indicare un'altra attività, l'infermiere non l'ha spiegato. De Marco ha, però, confermato che la grafia fosse la sua, come aveva stabilito il grafologo Sergio Frontini, consulente della Procura.

Nessun coinvolgimento con le vittime

Durante l'interrogatorio De Marco ha inoltre chiarito la natura dei suoi rapporti con Manta e De Santis. "Nessun coinvolgimento sentimentale", ha detto "li vedevo poco". Non ha, invece, spiegato quale sia il movente di un'azione così feroce e meditata. "Ho agito per rabbia, ero in preda alla rabbia", ha detto senza aggiungere nulla sulla miccia che avrebbe alimentato un'emozione così forte verso due semplici conoscenti. Gli avvocati di De Marco hanno fatto sapere che stanno valutando una perizia psichiatrica. Anche la famiglia di Eleonora Manta ritiene utile che venga tracciato il profilo psicologico del reo confesso. Attraverso gli avvocati Luca Luigi Piri e Nicola Neo, il papà di Eleonora, Quintino Manta, ha deciso di affidare l'incarico di consulente tecnico di parte a Roberta Bruzzone.

Il testo dei biglietti

Primo foglio

Appena entrato:

  • legare tutti
  • accendere tutti i fornelli  e mettere l'acqua a bollire

Secondo foglio

Scendi alla fermata

  • attraversi e riattraversi in diagonale poco prima del bar. In via Vittorio Veneto c'è il condominio a dx. A fine strada attento di fronte. Passare velocemente sul moro in alto a sn

Terzo foglio

Pulizia

  • lei: acqua bollente, candeggina
  • lui: acqua bollente candeggina 
  • poco prima di uscire:soda 

Quarta foglio

  • Nastrare le dita
  • prendere i guanti
  • coprire testa
  • cambio maglietta 
  • vestizione
  • prendere coltello e fascette
  • slacciare le scarpe

Quinto foglio

Un'ora e mezza 

  • 10/15 minuti di tortura 
  • 1 ora e 15 minuti
  • 30 minuti di caccia al tesoro 
  • 30 minuti di pulizia
  • 15 minuti di controllo generale
1.149 CONDIVISIONI
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, l'ex coinquilino di De Marco: "Dopo l'omicidio si chiuse in camera"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, l'ex coinquilino di De Marco: "Dopo l'omicidio si chiuse in camera"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, 79 coltellate inferte ai due fidanzati: "Mai vista tanta ferocia"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, 79 coltellate inferte ai due fidanzati: "Mai vista tanta ferocia"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, il padre del giovane arbitro: "De Marco? Non lo perdonerò mai"
Eleonora e Daniele uccisi a Lecce, il padre del giovane arbitro: "De Marco? Non lo perdonerò mai"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni