La mamma della piccola Nicole è stata curata all'ospedale Cannizzaro per uno stato infiammatorio dovuto ad una colica renale. La paziente è stata ricoverata nella giornata di ieri nel reparto di Ginecologia e la terapia medica alla quale è stata sottoposta – come conferma lo stesso ospedale Cannizzaro – ha permesso di ottenere una risoluzione del quadro sintomatologico e, dato il miglioramento delle sue condizioni di salute, come è stato concordato con il direttore dell'Unità Operativa, entro stasera la paziente tornerà a casa. Verosimilmente nel tardo pomeriggio la donna potrebbe uscire dall'ospedale. Tania Egitto, quindi, sta meglio ma presto dovrà occuparsi dei funerali della figlia, morta qualche ora dopo la nascita per una crisi respiratoria e perché, stando alle prime ricostruzioni, non ci sarebbero stati posti disponibili nelle unità di terapia intensiva neonatale presso gli ospedali pubblici nel catanese.

Forse domani pomeriggio i funerali

Non si conosce con certezza la data del funerale della piccola Nicole anche se, stando alle prime indiscrezioni, potrebbero essere officiati già domani pomeriggio. La famiglia della neonata morta a Catania chiede giustizia; intanto la Procura di Catania ha indagato 9 persone e sta cercando di capire quali siano state le responsabilità dei medici e, eventualmente, degli operatori del 118 che avrebbero portato alla morte di Nicole. Un caso non dovuto solo alla malasanità ma anche alla malapolitica, come in molti hanno riferito in questi giorni. Si è conclusa, poi,l'indagine degli ispettori inviati dal Ministro Lorenzin che dovrebbero già essere rientrati a Roma; l'autopsia, invece, è stata eseguita ieri pomeriggio all'obitorio di Ragusa. Adesso si attendono i funerali che potrebbero essere officiati a Mascalucia nella giornata di domani.