È in programma oggi pomeriggio alle ore 15 il funerale di Lucia Corradi, la ragazza di diciotto anni morta in un incidente stradale la notte tra venerdì e sabato in Lessinia, a Tinazzo di Bosco Chiesanuova, nella provincia di Verona. Lucia viaggiava a bordo di una Subaru Forester con altri cinque amici, tutti rimasti feriti e ricoverati in ospedale. Il loro veicolo è uscito di strada e si è rovesciato più volte finendo in una scarpata. Il gruppo di ragazzi stava andando a una festa in una malga ma lungo il tragitto si è verificato il tragico incidente e i giovanissimi a bordo, tutti di età compresa tra i 18 e i 20 anni e amici sin dall'infanzia, sono stati sbalzati fuori dal veicolo. Quattro di loro sono ancora in ospedale, uno solo per il momento è stato dimesso, mentre per Lucia purtroppo nessuno ha potuto far nulla. Distrutta l'intera comunità di Bosco Chiesanuova, dove i ragazzi coinvolti nello schianto vivevano.

Chi era Lucia Corradi, studentessa con la passione per l’hockey – Lucia Corradi lavorava come cameriera in un locale di Bosco Chiesanuova e venerdì sera i suoi amici erano andati a prenderla al termine del lavoro per poi andare alla festa. Lascia i genitori, due fratelli e due sorelle. In tanti dopo l’incidente mortale hanno lasciato, anche sui social, un ricordo di lei. Tra questi l’Asd Falchi Hockey Bosco Chiesanuova: la diciottenne era infatti una giocatrice di hockey, “molto grintosa” secondo il ricordo di un’amica. “Un giovane angelo è salito in cielo questa notte – il ricordo sulla pagina Facebook della squadra -. Ricorderemo il tuo sorriso e la tua meravigliosa spontaneità. Il direttivo e gli atleti si stringono alla famiglia Corradi nel lutto per la perdita della cara Lucia”. E poi l’ultimo saluto: “Immensi cieli blu, piccola falchetta”. Lucia avrebbe dovuto iniziare tra pochi giorni l’ultimo anno al liceo Copernico, indirizzo linguistico. “Era innamorata del gruppo Imagine Dragons e dei cavalli”, ha raccontato un’amica ai quotidiani. “Quando eravamo in gruppo piangevamo ogni volta che guardavamo un film o cartone della Disney. Sapevamo tutte le canzoni a memoria e spesso le cantavamo a squarciagola in auto quando andavamo al cinema o al McDonald’s a mezzanotte perché avevamo fame”, ha aggiunto. E ancora: “Lucia era solare, splendida e faceva facilmente amicizia”.

Aperta un’inchiesta sull’incidente – La procura di Verona ha intanto aperto un fascicolo d’indagine per le ipotesi di lesioni e omicidio colposo dopo l’incidente a Bosco Chiesanuova. Il giovane che era alla guida della Subaru Forester è stato iscritto, come atto dovuto, nel registro degli indagati.