Un morto e un ferito: è il bilancio di un tragico incidente stradale registrato nel tardo pomeriggio di lunedì sull'autostrada A20 Palermo-Messina in prossimità dello svincolo di Cefalù. Fatale lo scontro tra un Suv, una Nissan Qashqai, e un autocarro. La vittima è Vincenzo Nicoletti, settantacinquenne originario di Catanzaro ingegnere ed ex consigliere comunale. Il ferito è suo figlio Giuseppe, di trentotto anni, che dopo l’incidente è stato trasportato all'ospedale di Cefalù. La prognosi è riservata. Secondo quanto ricostruito, il Suv sul quale viaggiavano padre e figlio era stato noleggiato. Nessuno dei due aveva i documenti e anche per questo non è stato semplice dare un nome alle persone coinvolte nello schianto.

La dinamica dell'incidente mortale – Secondo una prima dinamica dell'incidente sull’autostrada Palermo-Messina, il Suv con padre e figlio a bordo avrebbe tamponato l'autocarro, fermo sulla corsia d'emergenza forse per soccorrere un altro mezzo. Sul posto sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco per estrarre i corpi della vittima e del ferito rimasti incastrati tra le lamiere. Il tratto di strada al momento dell'incidente era scivoloso a causa della pioggia e il nevischio caduto nelle ore precedenti.

Cordoglio per la morte dell'ex consigliere comunale – La scomparsa di Nicoletti ha toccato profondamente l'amministrazione comunale catanzarese. “La notizia del tragico incidente che ha spezzato la vita di Vincenzo Nicoletti è arrivata come un fulmine a ciel sereno lasciando nello sgomento tutti quanti hanno avuto modo di conoscerlo personalmente”, le parole del sindaco Sergio Abramo riportate dai media locali. “L'ingegnere Nicoletti – ha aggiunto – era stimato per la sua professionalità e per le sue competenze, doti che hanno caratterizzato anche un percorso politico importante all’interno del Consiglio comunale di Catanzaro. Con grande disponibilità si è speso tanto a servizio della comunità, interpretando nel migliore dei modi il proprio ruolo istituzionale. In questo momento di profondo dolore, voglio rivolgere le più sincere condoglianze ai familiari”.