Aurora De Domenico, 14 anni (Facebook).
in foto: Aurora De Domenico, 14 anni (Facebook).

Avrebbe compiuto 15 anni tra qualche settimana, ma la vita di Aurora De Domenico è stata improvvisamente spezzata dall'ennesimo incidente stradale che si verifica in Sicilia. La ragazza è morta nella serata di ieri, venerdì 23 agosto, a Messina dopo lo scontro tra un'auto e lo scooter sul quale viaggiava, guidato dal fratello, per cause che sono ancora in via di accertamento. Poco dopo le 20, una Peugeot 206, ha impattato frontalmente in via Consolare Pompea contro una Honda Cp 125 R, che è stata sbalzata contro un palo della luce, dopo che la vettura aveva effettuato un tentativo di inversione di marcia. Dopo lo schianto, i due ragazzi sono finiti sull'asfalto e le condizioni della ragazza sono apparse subito critiche. Trasferita d'urgenza al Policlinico, per lei tuttavia non c'è stato nulla da fare. Andata in arresto cardiaco, i sanitari non hanno potuto far altro che dichiararne il decesso. Ferito Alberto, il fratello di 17 anni della vittima che guidava il mezzo, trasportato all'ospedale Papardo: per lui diversi traumi, ma non è in pericolo di vita.

Il conducente della macchina, un ragazzo di 20 anni, risulterebbe illeso e sarebbe stato sottoposto ad alcoltest. Il pm Roberto La Speme ha aperto un'inchiesta per ricostruire con esattezza la dinamica dell'incidente, ma al momento c'è il massimo riserbo. Sotto choc tutta la comunità locale. I due fratelli stavano andando ad una festa in direzione Torre Faro quando si è verificata la tragedia. Tanti i messaggi di cordoglio lasciati sui social network per la giovane vittima. "Troppo breve è stata la tua vita terrena. La vita, purtroppo, tragicamente ti ha spezzato le ali piccolo Angelo", ha scritto un utente; "Lasciando la vita terrena hai donato i tuoi anni più belli. Non essere triste, la tua anima vivrà per sempre accanto alla tua famiglia", ha detto un altro. Aurora, che a giugno aveva terminato il quinto ginnasio al liceo La Farina, è la terza vittima che si registra sulle strade di Messina nel giro di soli 3 mesi. Prima di lei, avevano perso la vita su quello stesso tratto la 24enne Margherita Rosso, finita sotto la ruote di un camion dopo aver perso il controllo del proprio scooter lo scorso 7 maggio, e Martina Carbonaro, 20 anni, morta sul colpo a giugno dopo che l'auto si è schiantata contro un altro mezzo parcheggiato.