In Liguria è ora possibile tumulare, dopo la cremazione e in un'urna separata, le ceneri degli animali da compagnia nella tomba del suo padrone o nella tomba di famiglia su richiesta o per volontà del defunto o dei suoi eredi. Gli oneri derivanti dalla tumulazione dell'animale sono a carico di chi la dispone e il loro costo deve essere definito dal Comune del cimitero di tumulazione in base alla durata della concessione residua. La possibilità del padrone e dell'animale domestico di essere seppelliti insieme è prevista da un articolo della proposta di legge sulla "Disciplina in materia di attività e servizi necroscopici, funebri e cimiteriali e norme relative alla tumulazione degli animali d'affezione", che è stata approvata con 27 voti a favore e un astenuto dal Consiglio regionale.

La legge della Liguria per gli animali d'affezione – La proposta è stata presentata dai consiglieri Angelo Vaccarezza (Cambiamo!), Fabio Tosi (M5s) e Sergio Rossetti (Pd). "I padroni trascorrono molto tempo con gli animali d'affezione, sono i compagni di una vita, autorizzando la loro tumulazione nella tomba del padrone diamo il via a un iter di grande civiltà e sensibilità", le parole del capogruppo del M5s nel Consiglio regionale della Liguria, Fabio Tosi. "La proposta – ha aggiunto Tosi – è nata dopo aver ricevuto numerose segnalazioni in questi anni, tantissimi cittadini mi hanno chiesto se fosse possibile trovare una soluzione dignitosa alla tumulazione dei loro amici a quattro o due zampe".

Iniziativa bipartisan in Liguria – Cani e gatti ma anche uccellini, furetti, conigli e tutti gli animali riconosciuti "da compagnia" secondo le leggi vigenti potranno dunque riposare insieme ai loro amici umani, a patto di essere cremati in un’urna separata. "Questa iniziativa bipartisan – così la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale – consente alla Liguria di dotarsi di una norma fondamentale, già presente in altre regioni, in relazione ad una materia che ha importanti aspetti non solo sanitari ma anche sociali. Trovo particolarmente significativi l’articolo sulla cremazione e destinazione delle ceneri, la libertà di scelta dei familiari o aventi titolo sul luogo del commiato e la possibilità di sepoltura insieme al defunto anche delle ceneri del suo animale d’affezione".