incidente torino

“L'ho visto all'ultimo momento, ho cercato di frenare, ma non ci sono riuscito”, è sotto choc per quanto accaduto a Rimini il consigliere comunale leghista Carlo Grotti che ieri, venerdì 9 agosto, ha investito sulle strisce pedonali di via Graziani Omar Faruk, bangladese di quarantanove anni guida del centro islamico riminese. Stando a quanto ricostruiscono le cronache locali, Grotti ha tentato la frenata ma non è riuscito a evitare l'impatto. Faruk è stato scaraventato a terra ed è stato trasportato con l'elisoccorso all'ospedale Bufalini di Cesena dove è attualmente ricoverato in prognosi riservata. Le condizioni del pedone sono apparse subito gravi. Il consigliere comunale, che si era sposato il giorno prima, lo ha soccorso e ha chiamato il 118. “Non sono il tipo che va forte in macchina – ha detto ai giornali riminesi – non avevo bevuto, non ho mai avuto incidenti, è stata una fatalità”. L’uomo è risultato negativo all'alcoltest. “Adesso l'unica cosa che conta – ha aggiunto parlando dell'imam travolto – è che guarisca al più presto, mi interessa solo la sua salute. Prego per lui. Andrò a trovarlo in ospedale”.

L'incidente il giorno dopo il matrimonio del consigliere leghista – L’impatto è avvenuto ieri nelle prime ore del pomeriggio. Carlo Grotti viaggiava a bordo della sua Jeep Renegade ed era diretto verso il mare quando ha colpito Omar Faruk. La dinamica dell’incidente è al vaglio della polizia locale. “Appena sceso dall’auto ho subito chiamato i soccorsi – ha detto ai giornali – anche se lo avevano già fatto altri ragazzi. Mi hanno detto che la persona investita era l’Imam del Centro islamico, i suoi amici sono rimasti calmi, solo uno ha imprecato un po’, si è agitato, ma gli altri lo hanno calmato, li capisco, a parti invertite mi sarei arrabbiato anche io”.