775 CONDIVISIONI
24 Agosto 2021
10:31

Il piccolo Giacomo muore a 5 anni dopo 3 arresti cardiaci: era stato ricoverato in 3 ospedali

Giacomo, di appena 5 anni, è morto in seguito a 3 arresti cardiaci. Il bimbo era stato ricoverato in 3 ospedali diversi: presso il nosocomio di Adria gli era stata diagnosticata una gastroenterite. Dopo un improvviso peggioramento, i genitori lo avevano portato a Chioggia. Da qui poi è stato disposto il trasferimento a Padova, dove poi è deceduto intorno alle 7 del mattino.
A cura di Gabriella Mazzeo
775 CONDIVISIONI

L'autopsia farà chiarezza sulle cause della morte del piccolo Giacomo, bimbo di 5 anni di Porto Viro (Rovigo) deceduto all'ospedale pediatrico di Padova dopo un primo accesso nel nosocomio di Chioggia. Il bimbo si sarebbe sentito male nella notte tra sabato e domenica, con continui episodi di vomito. Secondo quanto asserito anche dalla famiglia, il piccolo non soffriva di alcuna patologia. Il minore è stato accompagnato in ospedale e sottoposto al tampone per il Covid-19, risultato poi negativo. A quel punto, poi, le sue condizioni sarebbero migliorate. Nella notte però di nuovo un peggioramento: i medici di Chioggia anno contattato la Pediatria di Padova per un trasferimento. Qui è deceduto per ripetuti arresti cardiaci.

In mattinata, i genitori lo avevano portato e sottoposto a visite all'ospedale di Adria.  Qui era stata emessa la diagnosi di gastroenterite. Il bimbo era stato dimesso subito dopo e rimandato a casa. Nella notte poi l'improvviso peggioramento che aveva richiesto il ricovero presso l'ospedale di Chioggia. "In merito all'assistenza fornita al minore – spiega l'Ulss 3 Serenissima – sappiamo che all'ospedale di Adria era stato dimesso con la diagnosi di gastroenterite. A Chioggia è stato poi ricoverato in serata nel reparto di Pediatria per il persistere della sintomatologia. Dopo un primo miglioramento durato fino a tarda sera, all'una si è manifestato un primo improvviso arresto cardiaco. Ripresosi dopo le manovre rianimatorie del personale medico, è stato deciso di trasferirlo presso la Terapia intensiva di Padova. Nel frattempo, presso il nosocomio di Chioggia si sono manifestati altri due episodi di arresto cardiaco, sempre ripresi dopo le manovre rianimatorie. La stabilizzazione clinica del paziente, necessaria prima di effettuare il trasferimento, ha poi consentito il viaggio verso il nosocomio di Padova, raggiunto alle 3 di notte. Qui, dopo un nuovo peggioramento delle condizioni, il bimbo è deceduto intorno alle 7 del mattino. Le indagini diagnostiche e autoptiche sono attualmente in corso e pertanto non è ancora possibile tratte conclusioni sulle cause della morte.

Distrutti dal dolore i genitori. Il padre Pierluigi, falegname, e la mamma Chiara, impiegata alle Poste, sono apprezzati e conosciuti dalla comunità di Porto Viro. Per loro è stata organizzata una serata di preghiera presso la Parrocchia San Pio X di Taglio di Donada.

775 CONDIVISIONI
Neonata di 3 mesi muore improvvisamente a Corigliano Rossano, procura dispone l'autopsia
Neonata di 3 mesi muore improvvisamente a Corigliano Rossano, procura dispone l'autopsia
La piccola Emanuela muore a 11 anni: investita mentre andava in bicicletta
La piccola Emanuela muore a 11 anni: investita mentre andava in bicicletta
677 di Videonews
Sbalzata in avanti dopo lo schianto frontale: grave bimba di 5 anni a Bologna
Sbalzata in avanti dopo lo schianto frontale: grave bimba di 5 anni a Bologna
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni