761 CONDIVISIONI
Ryan, il bimbo di 6 anni ferito a Ventimiglia
24 Gennaio 2023
12:10

Il bimbo ferito a Ventimiglia sta meglio: Ryan dimesso dalla terapia intensiva

L’ospedale Gaslini di Genova sul piccolo Ryan, il bambino ferito a Ventimiglia: “Le sue condizioni cliniche sono ad oggi soddisfacenti e ha iniziato il suo percorso riabilitativo”.
A cura di Susanna Picone
761 CONDIVISIONI
Lo striscione dedicato al piccolo Ryan
Lo striscione dedicato al piccolo Ryan
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ryan, il bimbo di 6 anni ferito a Ventimiglia

Sta meglio il piccolo Ryan, il bambino di sei anni arrivato da Ventimiglia all’ospedale Gaslini di Genova il 19 dicembre in gravissime condizioni. La direzione sanitaria dell'Istituto ha reso noto che il bambino è stato dimesso ieri dalla Terapia intensiva. "Le sue condizioni cliniche sono ad oggi soddisfacenti e ha iniziato il suo percorso riabilitativo”, è quanto fanno sapere dall’ospedale di Genova.

Per la vicenda del bambino, al momento, risultano indagati la nonna e il compagno della donna. Un uomo che, stando alle prime ricostruzioni, avrebbe picchiato fino a ridurlo in condizioni gravissime il bambino che gli era stato affidato.

Il compagno della nonna, però, ha negato di aver alzato le mani sul piccolo e nei giorni scorsi la Procura ha diffuso una nota in cui si dice che "gli accertamenti sinora effettuati in ordine alla produzione delle più gravi lesioni riportate dal minore e che ne hanno determinato il pericolo di vita, non paiono ricondurre a condotte volontarie di percosse o maltrattamento”.

Ryan col suo papà
Ryan col suo papà

Il bimbo di Ventimiglia era arrivato all’ospedale Gaslini di Genova, dove è ancora ricoverato, per gravi traumi, in particolare la frattura di otto vertebre e lesioni e milza e polmoni. A indagare su quanto accaduto al bambino è la procura di Imperia: l’accusa di lesioni gravissime è contestata alla nonna e al compagno di lei, ai quali il piccolo era stato affidato la mattina del 19 dicembre scorso.

"Sentiamo la necessità di avere dei nostri esperti, in particolare qualcuno che valuti le ferite di Ryan. Ferite che possono raccontare cosa è davvero successo”, aveva detto a Fanpage.it dopo la nota diffusa dalla Procura Luca D'Auria, avvocato della mamma del bambino. La mamma di Ryan, secondo il legale, fatica a credere che delle lesioni così gravi possano essere frutto di un mero incidente domestico. “C'è chi sostiene che possa esserci stato un tentativo di scappare dai nonni. In ogni caso, Elena si affida al valore in estimativo della Procura e ribadisce l'idea di nominare propri consulenti come supporto della persona offesa”, ha aggiunto l'avvocato.

761 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni