2.860 CONDIVISIONI
22 Marzo 2021
16:11

“I miei figli in Dad e chiusi da più di un anno, non avranno più voglia di creare un mondo migliore”

Fanpage.it riceve e pubblica la lettera di una lettrice: “Da mamma e non solo, sono preoccupata perché vedo i miei ragazzi impoveriti di stimoli, di emozioni e soprattutto di adrenalina giovanile. Quando si è giovani la libertà, i sogni, il futuro sono tutto ciò che riempie la vita. Oggi tutto questo gli è stato tolto e ciò comporterà inevitabilmente che le generazioni che rappresenteranno il futuro, rischiano di non aver costruito dentro la forza, il coraggio e soprattutto la voglia di creare un mondo migliore”.
2.860 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La posta dei lettori

Riceviamo e pubblichiamo le riflessioni di una nostra lettrice:

"Buongiorno a tutti. Sono una mamma come tante altre, di 4 figli. Il più grande 23, la seconda di 19 e due gemelli di 9. Tutti in DAD e chiusi oramai da più di un anno. La pandemia e penso una gestione politica distratta e in certi casi inefficace sta sottovalutando un problema importante, la crescita sana di intere generazioni. I miei figli prima erano pieni di iniziative, di progetti e anche di sogni. Questa ulteriore chiusura li sta portando in una pigrizia pericolosa e inarrestabile. I più grandi sono all'università e nonostante tutto l'impegno continuano a ripetere che sembra che vivano in un mondo falsato fatto di gruppi watshapp di circa 80 persone dove però non si conosce nessuno. A loro e anche ai miei piccoli, dopo la scuola gli hanno tolto anche lo sport, unico momento che gli era rimasto per poter continuare ad essere ragazzi e bambini.

Io sono del 1973, epoca totalmente diversa fatta di sguardi, abbracci, litigi e tanto altro. Da mamma e non solo, sono preoccupata perché vedo i miei ragazzi impoveriti di stimoli, di emozioni e soprattutto di adrenalina giovanile. Quando si è giovani la libertà, i sogni, il futuro sono tutto ciò che riempie la vita. Oggi tutto questo gli è stato tolto e ciò comporterà inevitabilmente che le generazioni che rappresenteranno il futuro, rischiano di non aver costruito dentro la forza, il coraggio e soprattutto la voglia di creare un mondo migliore. Oggi il loro mondo, purtroppo in molti casi, è costruito su giochi virtuali, su finte conoscenze o amicizie.

Mi auguro solo che chi ci governa si passi una mano sulla coscienza e che restituisca ai bambini e ai ragazzi la scuola e lo sport affinché possano tornare ad essere liberi di crescere, di rapportarsi con gli altri e soprattutto di imparare a saper scegliere da che parte stare, quando la vita li metterà davanti ad un bivio! Grazie per l'ascolto! Una mamma".

Per scrivere alla redazione di Fanpage.it: segnalazioni@fanpage.it

2.860 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La posta dei lettori
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni