immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

La donna ritrovata senza vita nel suo appartamento di San Giorgio di Brunico, in provincia di Bolzano, sarebbe stata uccisa. Inizialmente gli inquirenti hanno indagato in ogni direzione, non escludendo l'omicidio, e oggi, a distanza di due giorni dal rinvenimento del cadavere, la Procura ha accertato che la donna è stata uccisa. L'autopsia eseguita in mattinata dal dottor Dario Raniero dell'Università di Verona ha infatti stabilito che la donna, la 54enne altoatesina Maria Magdalena Oberhollenzer è stata strangolata. Si tratterebbe dunque del quinto femminicidio occorso in Alto Adige nel 2018.

Il cadavere è stato ritrovato giovedì 27 dicembre nell'appartamento della vittima, morta presumibilmente una decina di ore prima. I vicini della donna avevano segnalato la strana scomparsa della 54enne, dando l'allarme. Sul posto si erano immediatamente recati i magistrati della Procura di Bolzano, i carabinieri e gli uomini del reparto investigazioni scientifiche dell'Arma per effettuare tutti i rilievi del caso.

Secondo il consulente che ha condotto l'autopsia sul corpo di Maria Magdalena Oberhollenzer, "le ecchimosi presenti sull'occhio destro non sono compatibili con un trauma accidentale e sono quindi da ricondurre a una lesione eteroinferta. Anche le ecchimosi a livello della nuca sono riconducibili a dei traumi da corpo contundente (un oggetto oppure le nocche di una mano). La causa delle morte è da attribuire d un asfissia meccanica da strangolamento, ritenuta incompatibile con un gesto autolesionista".