È Aldo Marzocchi, chef stellato di 40 anni, la vittima dell’incidente stradale avvenuto nella notte tra sabato e domenica tra via Baracca e Via Corelli, nella periferia di Firenze. Appartenente all’antica famiglia di ristoratori di via Faenza, da ‘Enzo e Piero’. Marzocchi era diventato padre da alcuni mesi.

Il 40enne era a bordo di un maxiscooter. Nell’incidente è rimasto coinvolto un altro scooterista, 53 anni. L’uomo ora è ricoverato a Careggi in prognosi riservata: è grave, ma non sembra essere in pericolo di vita. Lo scontro, tremendo, all’altezza del benzinaio Eni. I due centauri percorrevano entrambi la via Baracca, ma in direzioni opposte, a bordo di un X-Max 250 e di un 300.

Secondo una prima ricostruzione d’una pattuglia dell’Autoreparto dei vigili urbani Marzocchi – che abitava nella zona – avrebbe cercato di effettuare una svolta a sinistra per immettersi in via del Barco direzione via Corelli. In direzione opposta, verso Puccini procedeva lo scooter condotto dal 53enne. L’impatto è stato violentissimo e Marzocchi, sbalzato dalla sella, è finito contro una macchina in sosta. Nonostante i tentativi di rianimazione, non c’è stato nulla da fare: l’urto è stato così intenso e le lesioni così gravi (con emorragie interne massicce) che lo chef è morto sul colpo.

Nella notte tra sabato e domenica stava tornando a casa dopo la serata al lavoro in trattoria. Il 40enne lascia così la moglie, di origine americana, e il figlioletto appena nato. Tanti i messaggi alla famiglia lasciati sulla pagina del locale del centro oggi chiuso per lutto.