1.500 CONDIVISIONI
20 Marzo 2021
15:44

Firenze, 15enne tenta di accoltellare il padre: “Liti per uscire col lockdown, genitori minacciati”

Avrebbe tentato di accoltellare il padre in casa, costringendolo a chiudersi in una camera per sfuggirle. Con quest’accusa una ragazza di 15 anni della provincia di Firenze è stata sottoposta dai carabinieri alla misura cautelare del collocamento in comunità, su disposizione del gip del tribunale per i minorenni. I reati contestati sono tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia.
A cura di Susanna Picone
1.500 CONDIVISIONI

A 15 anni tenta di colpire il padre con un coltello da cucina. È accaduto lo scorso gennaio nella provincia di Firenze e ora l’adolescente è stata collocata in una comunità, in esecuzione di una misura emessa dal gip del Tribunale dei Minorenni di Firenze, Rosario Lupo. Il provvedimento è stato eseguito dai carabinieri dopo le indagini svolte sotto la direzione del Procuratore presso il Tribunale dei Minorenni, Antonio Sangermano. I reati contestati sono tentato omicidio e maltrattamenti in famiglia. Secondo quanto ricostruito, la ragazza, all’interno dell'appartamento dove vive con la famiglia, avrebbe tentato di colpire con un coltello da cucina il padre, che è riuscito a salvarsi rifugiandosi in un'altra camera della casa. Dopo l’episodio, sul posto erano intervenuti i carabinieri che avevano calmato l’adolescente e avviato una indagine.

Liti continue in casa e minacce nei confronti dei genitori – Nel corso del sopralluogo erano stati evidenziati diversi segni di coltellata alla porta della camera da letto e successivi approfondimenti investigativi hanno consentito di documentare reiterate offese e minacce, anche di morte, rivolte ai genitori già a partire dal settembre 2019 da parte della stessa giovane. Non era la prima volta, insomma, che la giovane aveva atteggiamenti violenti nei confronti della mamma e del padre. Secondo quanto ricostruito dalle indagini, ogni richiesta era motivo di litigio con i genitori. In pieno lockdown avrebbe preteso di uscire con gli amici, e avrebbe di continuo preteso soldi dai familiari. Anche il tentativo di accoltellamento del padre sarebbe nato dopo un litigio: la ragazza, stando alle ricostruzioni, pretendeva di far spegnere l’aspirapolvere perché voleva riposare.

1.500 CONDIVISIONI
I genitori di Valentina Giunta, uccisa dal figlio 15enne:
I genitori di Valentina Giunta, uccisa dal figlio 15enne: "Da anni viveva nel terrore"
Valentina Giunta uccisa dal figlio 15enne perché voleva allontanarlo dal padre:
Valentina Giunta uccisa dal figlio 15enne perché voleva allontanarlo dal padre: "Lui è il mio leone"
Valentina Giunta uccisa dal figlio 15enne perché voleva allontanarlo dal padre
Valentina Giunta uccisa dal figlio 15enne perché voleva allontanarlo dal padre
2.022 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni