15.317 CONDIVISIONI
24 Giugno 2022
13:24

Figli rubano tablet a scuola, i genitori portano i ragazzi dai carabinieri: “Chiedete scusa”

Alcuni ragazzi di età compresa tra i 12 e i 13 anni hanno portato via dalla scuola media di Portoferraio 4 tablet. Ma i genitori li hanno scoperti e li hanno portati dritti in caserma.
A cura di Ida Artiaco
15.317 CONDIVISIONI

Hanno portato via dalla scuola media dei tablet, ma i genitori li hanno scoperti e li hanno portati dritti dai carabinieri. Arriva da Portoferraio, in provincia di Livorno, in Toscana, la storia, raccontata dal quotidiano Il Tirreno, che coinvolge un gruppo di minorenni, di età compresa tra i 12 e i 13 anni, della scuola media Pascoli.

I ragazzi lo scorso martedì hanno preso i dispositivi entrando nell'istituto da una finestra difettosa. Come riferisce sempre Il Tirreno, che ha ricostruito la vicenda, precisamente gli studenti in questione, scavalcata la recinzione, sono entrati nel campetto della scuola di viale Elba, una abitudine quasi consolidata per i ragazzi, abituati ad utilizzarlo anche quando è chiuso, come denunciato più volte dagli abitanti della zona.

Anche martedì scorso, i ragazzi hanno scavalcato la recinzione dell’istituto, hanno giocato nel campetto e poi si sono arrampicati sul tetto della scuola per recuperare un pallone. A quel punto si sono resi conto di una finestra difettosa e non chiusa bene, così hanno deciso di entrare nello stabile e quando si sono trovati davanti i tablet li hanno presi. Non solo. Hanno anche svuotato gli estintori antincendio della scuola.

Una volta tornati a casa, però, i genitori hanno visto le apparecchiature e i ragazzi hanno dovuto ammettere di averli presi a scuola. Tuttavia, non avrebbero mai pensato che le mamme e i papà li avrebbero portati addirittura in caserma per quella bravata. Per loro fortuna, non sono imputabili e se la sono “cavata” con una pesante sgridata, oltre ad essere stati costretti a restituire il bottino. Tuttavia sono stati segnalati per quanto fatto.

15.317 CONDIVISIONI
Catania, genitori e figli giocano a calcio in carcere:
Catania, genitori e figli giocano a calcio in carcere: "Spazi di umanità per i detenuti"
Minaccia di lanciarsi nel vuoto: ragazza salvata dai carabinieri a Lettere (Napoli)
Minaccia di lanciarsi nel vuoto: ragazza salvata dai carabinieri a Lettere (Napoli)
15.732 di Fanpage.it Napoli
Bocciato a fine anno, studente di Genova batte il Ministero al Tar e prende la Maturità
Bocciato a fine anno, studente di Genova batte il Ministero al Tar e prende la Maturità
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni