Bloccato nella vettura andata fuori strada e in fiamme, così è morto tragicamente nelle scorse ore Federico Denci, 28enne toscano residente a Manciano, in provincia di Grosseto, deceduto domenica a seguito di uno spaventoso incidente stradale avvenuto nella zona di Orbetello, sempre nel Grossetano. Come ricostruito dai carabinieri accorsi sul posto, il ragazzo viaggiava sul sedile del passeggero quando l’auto guidata dall’amico ha sbandato e lui è rimasto intrappolato tra le lamiere contorte della vettura senza avere scampo. Sarà l’autopsia ora a stabilire se è morto sul colpo o se purtroppo sono state le le fiamme a causare la sua orribile morte. Per estrarlo dall’abitacolo i vigili del fuoco accorsi sul posto hanno dovuto spegnere prima le fiamme e quando ci sono riusciti per lui ormai era troppo tardi.

La tragica morte di Federico ha sconvolto la comunità locale dove la famiglia è conosciuta. Tanti anche i messaggi di cordoglio sui social alla notizia della prematura scomparsa del 28enne. Si è salvato invece l’amico 26enne che era la guida della vecchia Fiat Panda andata distrutta nel tragico schianto. A seguito dell’uscita di strada e dello schianto, avvenuto sulla strada provinciale numero 56 di San Donato, il ragazzo infatti è stato sbalzato fuori dall’abitacolo finendo a terra ma riuscendo così a salvarsi dalle fiamme. Il 26enne, soccorso dagli operatori del 118, è stato trasferito con l’elisoccorso all’ospedale Le Scotte di Siena dove rimane ricoverato ma non è in gravi condizioni.