479 CONDIVISIONI
29 Aprile 2020
15:20

Donna in bilico sul cornicione del palazzo, due passanti si arrampicano e riescono a salvarla

I fatti a Lecce dove ragazzi marocchini sono riusciti ad evitare che la donna precipitasse al suolo. Pare che la 70enne volesse suicidarsi. Alla base della sua disperazione c’erano probabilmente dei problemi economici.
A cura di Biagio Chiariello
479 CONDIVISIONI

Due passanti hanno salvato una donna che stava per gettarsi da un balcone a Lecce. I fatti sono avvenuti ieri pomeriggio nei pressi di un B&B di via Duca degli Abruzzi. I due ragazzi, entrambi originari del Marocco, si sono arrampicati sull'insegna di un locale per raggiungere il balcone, al primo piano, e sono riusciti a trattenere la donna, una 70enne polacca. Grazie al loro intervento, il peggio è stato evitato. In pochi minuti sul posto si sono portate volanti della polizia, un’ambulanza e gli uomini dei vigili del fuoco che grazie all’autoscala sono riusciti a fare irruzione al primo piano. La 70enne è stata poi visitata dagli operatori del 118 e al momento è sotto osservazione in ospedale. Alla base del gesto disperato della donna ci sarebbero probabilmente dei problemi economici.

Il gesto generoso dei dei due migranti è stato messo in evidenza anche dall’Imam di Lecce Saifeddine Maaroufi che, sulle pagine Fb, ha sottolineato come i due fossero a digiuno per il Ramadan e che questo non ha comunque impedito loro di arrampicarsi per soccorrere la donna. "Né il pericolo per le loro proprie vite, né il fatto che fossero a digiuno, in questa giornata di Ramadhan, hanno impedito a questi due fratelli marocchini, di salvare la vita ad una signora italiana di settant’anni, che stava cadendo dalla finestra del primo piano, oggi a Lecce, in via Duca degli Abruzzi" scrive. "Passando di là, quando la signora stava appesa all’altezza del primo piano, non hanno esitato a scalare la saracinesca del negozio sottostante, per portare soccorso alla povera malcapitata. L’hanno sostenuto per tutto il tempo necessario ai vigili del fuoco, per arrivare e portarla in salvo" si legge ancora.

479 CONDIVISIONI
Tassista prende a calci e schiaffi una turista a Firenze: “Io la vittima, la gente non vuol pagare”
Tassista prende a calci e schiaffi una turista a Firenze: “Io la vittima, la gente non vuol pagare”
Giovane mamma muore a 34 anni: stroncata da una meningite in 48 ore
Giovane mamma muore a 34 anni: stroncata da una meningite in 48 ore
Cadavere Trieste, stretti alla gola due sacchetti plastica. Autopsia chiarirà se è Liliana Resinovich
Cadavere Trieste, stretti alla gola due sacchetti plastica. Autopsia chiarirà se è Liliana Resinovich
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni