15 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Costretta a trascinarsi perché senza rampa per disabili nel condominio: “Intervento nei prossimi giorni”

Mariolina Brocca, 48 anni, ha raccontato alla stampa di essere “costretta a trascinarsi sui gradini” per poter entrare nel proprio condominio di via Ravel, a Genova. La donna vive in un alloggio popolare insieme alla famiglia ed è affetta da una malattia degenerativa. L’azienda regionale Arte: “Interverremo nei prossimi giorni per iniziare i lavori per realizzare la rampa per le carrozzine”
A cura di Gabriella Mazzeo
15 CONDIVISIONI
Immagine

Mariolina Brocca, invalida al 100% per una malattia degenerativa, si ritrova costretta tutti i giorni a "scalare" i gradini del portone di casa in via Ravel, a Genova. A causa del peggioramento della malattia, infatti, quei gradini diventano ogni giorno più impervi: prima li percorreva con un bastone, ora deve salire con il deambulatore, anche se più volte è caduta. La donna ha raccontato in un'intervista al quotidiano La Repubblica di essere in attesa di una rampa all'ingresso del palazzo. I lavori non sono ancora partiti, ma il presidente dell'associazione Arte che si occupa della struttura comunale, ha fatto sapere a Fanpage.it che "entro marzo l'intervento sarà effettuato".

Le barriere architettoniche

"Per il momento – ha spiegato la 48enne – percorro il tragitto aggrappandomi al corrimano e con fatica, perché la spalla destra è già andata a forza di cadere. Per superare il gradino davanti al portone devo fare in modo di poter tenere il deambulatore e la porta aperta allo stesso tempo. Di solito sono da sola, perché alcuni tassisti mi aiutano ad entrare, altri mi lasciano davanti all'ingresso".

Brocca vive nel condominio di via Ravel insieme ai familiari. "Avevamo contattato Arte per chiedere una rampa, ero la quarta in lista" ha spiegato ancora la donna. Più di due anni, secondo quanto da lei reso noto. "Sono un po' sfiduciata – ha sottolineato la donna -. Alcuni lavori sono stati fatti, ma ci sono ancora persone con problemi di deambulazione qui".

L'intervento previsto per marzo

L'amministratore delegato di Arte, l’azienda regionale di edilizia territoriale, ha raccontato a Fanpage.it gli ultimi aggiornamenti sugli interventi da effettuare in via Ravel. "Abbiamo sentito la famiglia della 48enne e abbiamo rassicurato anche lei – afferma Paolo Gallo -. Riconfermiamo l'intervento programmato che verrà eseguito a marzo, ovviamente anche in base alla produzione del manufatto che servirà all'inquilina. Il sopralluogo della ditta verrà effettuato nei prossimi giorni e così si darà il via ai lavori per costruire la rampa".

"Esiste anche un piano B – ha aggiunto – che manteniamo però come ultima risorsa, ossia quello di un cambio di alloggio. La famiglia non ha mostrato riserve per quest'opzione e nei prossimi giorni mostreremo loro alloggi senza barriere architettoniche. Naturalmente resta un'ipotesi estrema perché preferiamo intervenire su via Ravel. Brocca avrà bisogno di una carrozzina e per noi è fondamentale capirne le caratteristiche, in modo tale da realizzare la piattaforma perfetta".

15 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views