154 CONDIVISIONI
Covid 19
2 Marzo 2020
10:23

Positivo al Coronavirus l’assessore regionale lombardo Mattinzoli. Fontana: “Ha la febbre alta”

L’assessore regionale della Lombardia Alessandro Mattinzoli è risultato positivo al Coronavirus. Lo ha comunicato la Regione in una nota. Tutta la giunta si è sottoposta ad accertamenti: annullata la visita in programma questa mattina nei territori della zona rossa. “Una volta ottenuti gli esiti, attiveremo le procedure previste dai protocolli di Regione Lombardia, condivise con il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di sanità per i contatti diretti”, ha spiegato la Regione in una nota.
A cura di Francesco Loiacono
154 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

L'assessore regionale della Lombardia Alessandro Mattinzoli è risultato positivo al Coronavirus. Lo ha comunicato la Regione in una nota, in cui è stato spiegato che sono adesso in corso controlli per tutta la Giunta. Per questo motivo è stata anche rinviata la visita prevista per la mattinata di oggi di alcuni assessori regionali negli ospedali di Lodi, Codogno e Cremona. Nella nota inviata dal Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e dall’Assessore al Welfare Giulio Gallera si spiega che "una volta ottenuti gli esiti, attiveremo le procedure previste dai protocolli di Regione Lombardia, condivise con il Ministero della Salute e l’Istituto Superiore di sanità per i contatti diretti".

Attilio Fontana: Mattinzoli ha la febbre alta ma sta bene

Intervenuto ai microfoni di Rai Radio 1, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha dichiarato che "l'assessore Alessandro Mattinzoli ha la febbre alta ma per il resto sta bene". Il governatore lombardo ha poi aggiunto che lo stesso Mattinzoli "si augura che presto si possa abbassare e sta facendo la terapia". Dopo l'annuncio tramite nota stampa, l'assessore al Welfare lombardo Giulio Gallera ha postato un video su Facebook, tramite la pagine "Lombardia Notizie Online", riassumendo quanto successo. Ecco le sue parole: "Oggi io e il collega Foroni avremmo dovuto essere a Lodi, Codogno e Cremona per portare la nostra vicinanza a tutti gli operatori sanitari che stanno facendo un lavoro straordinario ed encomiabile. Purtroppo – ha continuato – abbiamo avuto la notizia che il nostro collega è positivo al Coronavirus e quindi, così come previsto dai protocolli, i membri della Giunta si devono sottoporre al tampone per verificare la positività o la negatività. Per questo motivo abbiamo rinviato la nostra visita che, come speriamo e auspichiamo i nostri tamponi saranno negativi, faremo nei prossimi giorni". I risultati del tampone sono attesi per questa sera, lunedì 2 marzo.

Chi è Alessandro Mattinzoli, l'assessore trovato positivo al Coronavirus

Alessandro Mattinzoli, trovato positivo al Coronavirus, è nato il 30 agosto del 1959 a Desenzano del Garda, in provincia di Brescia. La sua carriera professionale di imprenditore nel settore turistico e nella ristorazione è stata parallelamente seguita da quella politica che l'ha portato ad essere eletto come sindaco di Sirmione dal 2009 al 2018 e vice presidente della Provincia di Brescia dal 2016 al 2018. Il 29 marzo dello stesso anno, è stato nominato dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana quale nuovo assessore regionale allo Sviluppo Economico. Il suo incarico prevede un focus in materia di industria, imprese e artigiano, oltre al commercio, il terziario e le fiere.

Positiva al Coronavirus anche una stretta collaboratrice di Fontana

L'annuncio arriva dopo quello che ha voluto anche una stretta collaboratrice del presidente della Lombardia Attilio Fontana risultare positiva al Coronavirus. La comunicazione del contagio era arrivata durante una diretta Facebook del governatore lombardo dopo che la consueta conferenza stampa del pomeriggio per fare il punto sull'emergenza era saltata. Fontana aveva dichiarato che la sua collaboratrice stava bene mentre tutto il team dell'unità di crisi era stato sottoposto a tampone per fugare i dubbi su eventuali contagi. Lui stesso, risultato poi negativo, aveva annunciato un periodo di quarantena auto imposto come da prassi per l'emergenza.

In Lombardia 984 casi: 106 in terapia intensiva, 73 dimessi

In totale, in Lombardia, sono 984 i casi di contagio da Coronavirus, come comunicato ieri, domenica 1 marzo, dall'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera. Di loro, 406 persone sono ricoverate normalmente mentre altre 106 si trovano in terapia intensiva. A livello di isolamento domiciliare, i pazienti sono 375. Sale il numero dei deceduti, che tocca quota 31, ma anche quello dei dimessi che raggiunge quota 73.

154 CONDIVISIONI
27579 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni