Buone notizie dalla Emilia-Romagna, regione interessata dall'epidemia. Una donna lombarda, che era risultata positiva al coronavirus ha partorito all'ospedale di Piacenza. Il piccolo sta bene e non è positivo. Lo ha riferito l'assessore regionale alla Sanità dell'Emilia-Romagna Sergio Venturi"Si tratta di una signora lombarda che è ricoverata a Piacenza. Una notizia molto bella", ha detto l'assessore.

Il parto è stato ‘blindato'. La donna, lodigiana, era stata ricoverata ieri nel reparto di malattie infettive dell'ospedale piacentino, dopo essere stata sottoposta al tampone, perché si era saputo che una persona con cui era entrata in contatto era risultata positivo. E la donna era alla scadenza dei nove mesi. Il personale medico era pronto a mettere in atto tutte le procedure nel caso di una nascita di un neonato positivo, e durante il parto sono state prese una serie di misure di protezione e precauzione.

Nei giorni scorsi si era parlato della moglie del primo italiano risultato positivo al test, il 38enne ricoverato all'ospedale di Codogno: la donna ha contratto l'infezione ed è all'ottavo mese di gravidanza.