Una maxi rissa è esplosa a Catania poco dopo la mezzanotte di ieri. In pieno centro storico, un gruppo di ragazzi ha aggredito alcuni coetanei: il motivo sarebbe un'occhiata di troppo tra due giovani. Nei video diventati virali si vedono decine di ragazzi azzuffarsi in strada, in barba al coprifuoco previsto dalle 22 alle 5 del mattino. Il tutto sarebbe avvenuto dopo le 23 tra via Pulvirenti e piazza Scammacca. 

Gli abitanti del quartiere hanno allertato la polizia che è prontamente intervenuta per dividere i giovani. All'arrivo della pattuglia, però, la rissa si era già spenta da qualche minuto. Alcuni dei protagonisti erano ancora in strada. Gli agenti li hanno quindi identificati e multati per violazione del coprifuoco e delle norme anti assembramento previste per la prevenzione del contagio da Covid-19. Continuano le indagini per individuare tutti i responsabili. Nel frattempo la Questura precisa che la zona sarà ulteriormente monitorata e sottolinea che qualche ora prima della rissa, proprio nelle vie limitrofe, erano stati effettuati dei controlli per inosservanza delle norme anti-Covid. Diverse persone sono state sanzionate dalle forze dell'ordine.

I video della rissa avvenuta nella notte per le strade di Catania hanno fatto il giro dei social network: sono stati diffusi su Facebook, Instagram e Tik Tok. I filmati, girati con il cellulare da alcuni residenti del quartiere, mostrano una realtà più simile a quella di un sabato qualunque che a quella della zona arancione prevista dell'emergenza pandemica. I cittadini lamentano una movida incontrollabile e incontrollata nonostante le norme previste per arginare la crescita della curva di contagi. Le forze dell'ordine impegnate nei controlli, nonostante gli sforzi quotidiani, non riescono ad arginare il fenomeno. Si attende ora un comunicato della Questura su quanto avvenuto la scorsa notte.