Una tragedia ha colpito ieri mattina la cittadina di Castel Maggiore in provincia di Bologna. Il caporal maggiore capo della caserma del Genio Ferrovieri Davide Garofali è stato trovato morto. Garofali aveva 33 anni ed era originario di Frosinone nel Lazio. Come da prassi sono intervenuti i carabinieri della stazione di Castel Maggiore che hanno constatato il decesso ed è stata disposta un’autopsia per capire quale patologia possa avere causato la morte del giovane militare.

La notizia, oltre ad addolorare i colleghi e gli ufficiali della caserma, ha scosso la comunità di Castel Maggiore, molto legata ai militari. Il Genio Ferrovieri è sempre in prima linea nelle emergenze e si occupa, in tutta la provincia, di disinnescare gli ordigni bellici della seconda guerra mondiale.

Garofali era molto stimato ed apprezzato tra i colleghi. Il caporal maggiore capo ricopriva un ruolo di responsabilità nel coordinare diversi reparti. Nel ricordo di chi lavorava con lui era descritto come una persona rigorosa e sempre pronta a gesti di generosità nei confronti di quelli che lo circondavano. Pur essendo giovane si era distinto nella sua attenzione per le giovani leve. La notizia del decesso ieri mattina è stata comunicata al sindaco di Castel Maggiore Belinda Gottardi che ha dichiarato: "Siamo vicini al dolore dei militari della caserma, un punto riferimento per la nostra città. Questi uomini e donne hanno sempre risposte ai nostri appelli di aiuto con servizi impeccabili a favore di Castel Maggiore. La perdita del caporal maggiore capo ci rattrista e siamo vicini, ovviamente, alla famiglia".