642 CONDIVISIONI
Covid 19

Brusaferro dice che l’epidemia Covid in Italia ha raggiunto il plateau: “Decrescita lenta”

Il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro alla conferenza stampa sull’analisi dei dati del monitoraggio della Cabina di Regia: “La curva in Italia ha raggiunto un plateau. C’è una decrescita lenta e la maggioranza delle regioni sono in decrescita per l’incidenza, tuttavia ci sono ancora alcune Regioni in crescita”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Susanna Picone
642 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

In Italia siamo in una fase di lenta decrescita dell'epidemia di Coronavirus. Lo ha detto il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, alla conferenza stampa sull'analisi dei dati del monitoraggio della Cabina di Regia organizzata dal ministero della Salute. "La curva in Italia ha raggiunto un plateau mentre negli altri Paesi c'è una ricrescita. C'è in Italia una decrescita lenta e la maggioranza delle regioni sono in decrescita per l'incidenza, tuttavia ci sono ancora alcune Regioni in crescita", così Brusaferro precisando che appunto in alcune Regioni la crescita è anche significativa. L'incidenza è ancora alta in sette Regioni.

L'impatto dei vaccini Covid sui contagi

Brusaferro ha detto che intanto è ormai evidente e costante l'impatto delle vaccinazioni: si assiste infatti a una decrescita di casi di Covid-19 tra gli operatori sanitari e in generale nella popolazione, con una decrescita evidente tra over 80 vaccinati e tra over 60. Anche il tasso d'incidenza nelle Rsa sta calando significativamente. "C'è una decrescita dei casi nella popolazione generale. L'età media dei casi rimane sempre sotto i 50 anni e crescono gli asintomatici. La decrescita dei casi sta coinvolgendo tutte le fasce d'età, inclusi i giovani", ha detto ancora Brusaferro ricordando però che bisogna tener conto della chiusura delle scuole.

Immagine

Terapie intensive occupate al 41%

"Il livello dei ricoveri si sta stabilizzando. Le terapie intensive sono un po' sopra il 41%, passate da 3.716 della settimana scorsa ai 3.743 di martedì. Siamo arrivati a un plateau: lo stesso vale per le aree mediche, dove abbiamo un 44% di occupazione, anche in questo caso c'è un lieve aumento. Possiamo dire che siamo arrivati a un punto di equilibrio", ha detto il presidente dell'Istituto Superiore di Sanità al punto stampa sull'analisi dei dati del Monitoraggio Regionale della Cabina di Regia. L'indice Rt è in decrescita ma 8 regioni lo hanno sopra l'1, ha ricordato ancora Brusaferro sottolineando che circolano molto le varianti e quindi bisogna adottare ogni misura utile per il contenimento del contagio.

642 CONDIVISIONI
32796 contenuti su questa storia
Miocardite e trombosi: i rischi reali del vaccino Covid in uno studio su 99 milioni di vaccinati
Miocardite e trombosi: i rischi reali del vaccino Covid in uno studio su 99 milioni di vaccinati
Bollettino Covid, in Italia 2.223 nuovi casi e 92 morti nella settimana 8-14 febbraio: i dati
Bollettino Covid, in Italia 2.223 nuovi casi e 92 morti nella settimana 8-14 febbraio: i dati
Ok alla Commissione Covid, per il M5s è "un plotone d'esecuzione": a cosa serve e quale compito avrà
Ok alla Commissione Covid, per il M5s è "un plotone d'esecuzione": a cosa serve e quale compito avrà
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni