Aurora Andrisano, la bambina di 4 anni coinvolta in un gravissimo incidente stradale avvenuto lunedì sera poco prima delle 22, a Medicina, non ce l'ha fatta ed è morta. Nello schianto hanno riportato gravi ferite anche la mamma, di 32 anni e l'altra figlia di 14 anni, entrambe ricoverate all'ospedale Maggiore di Bologna.

La bimba è morta poco dopo le 13 di ieri, dopo diverse ore passate nel reparto di Rianimazione, dove i medici hanno fatto di tutto per salvarle la vita. La Fiat Punto su cui viaggiavano mamma e figlie è finita fuori strada, per motivi al vaglio dei Carabinieri di Imola, sulla San Vitale Ovest, in un tratto di strada che i residenti descrivono come molto pericoloso e già in passato teatro di brutti incidenti. L'auto ha sfondato il guardrail ed è poi piombata nel canale, finendo la sua corsa contro una spalla di cemento armato. La donna alla guida – secondo testimonianze raccolte dal Resto del Carlino – era appena uscita dal bar Fasanina di Medicina: "Aveva chiesto se poteva dare una mano, perché era in cerca di un lavoro", spiega un anziano al quotidiano emiliano. "Le sarebbe piaciuto fare la barista – sottolinea un’amica –, perché si è trasferita da un anno a Medicina e finora si è soprattutto occupata di fare le pulizie". L'incidente è avvenuto pochi minuti dopo essere uscita dal locale. "Eppure era una ragazza molto prudente e sempre attenta quando guidava, soprattutto con le figlie a bordo", dice chi la conosceva bene.

A causa del terribile impatto le lamiere hanno imprigionato le tre occupanti e sono dovuti intervenire i vigili del fuoco per estrarle e affidarle alle cure dei sanitari del 118. La più piccola è apparsa da subito in condizioni disperate: è stata trasportata in elicottero all'ospedale Maggiore. Qui è stata ricoverata in Rianimazione, a nella fine mattinata di ieri il suo cuore ha cessato di battere.