Allusioni che appaiono come una minaccia, poi risate di scherno. Emergono nuovi inquietanti dettagli dalle intercettazioni ambientali raccolte dagli inquirenti nell’ambito dello nello scandalo “Angeli e Demoni”, il presunto sistema illecito di affidi dei minori nella Val d’Enza. Nello specifico si tratta di una conversazione, mandata in onda ieri dal Tg3 Emilia-Romagna, nella quale una neuropsichiatra e una psicologa dell’Ausl reggiane parlano di un maresciallo dei carabinieri del nucleo operativo del comando di Reggio Emilia che aveva chiesto loro documenti relativi alle adozioni dei bimbi di Bibbiano. “Comunque potevi anche dirgli ‘guardi che lei è sposato, c’ha figli, cioè non si sa mai…’. Poi si sente una risata ironica. Parole interpretate come: “Potremmo toglierti i figli”.  Il servizio è stato pubblicato su Facebook anche dal giornalista Pablo Trincia, autore dell’inchiesta Veleno, già da tempo impegnato sul tema degli affidamenti illeciti in Emilia Romagna.

Le intercettazioni delle due indagate

Come detto, le due donne sono indagate, una a piede libero e l'altra sospesa per sei mesi dalla professione. Al momento il reato di minacce a pubblico ufficiale non è stato loro contestato, ma non è escluso che possa aggiungersi alle ipotesi di reato. Va peraltro detto che entrambe erano state protagoniste di un'altra intercettazione, apparsa sulla stampa locale a fine giugno, e con loro vi era un'altra indagata a piede libero. "Se questi vanno a indagare sulle rette che si pagano sugli affidi… si faranno domande sul perché in una situazione dove il bambino è in affido e seguito dalla ‘Cura' si prendono un tot di soldi… e l'altro bambino che invece è in affido e non è seguito dalla ‘Cura' prendono molto meno i genitori affidatari… si faranno due domande", dicevano temendo le indagini in corso.

Le parole di Salvini

“Che vergogna, che schifo”. È il commento del ministro dell’Interno, Matteo Salvini, in merito alla conversazione tra le indagate. ”‘Anche il maresciallo ha figli…’ – scrive sui social network citando la conversazione il vicepremier – Pazzesco, ascoltate questo audio: due dottoresse del sistema Bibbiano ridacchiano tra loro minacciando i Carabinieri impegnati nelle indagini sugli affidi… Che vergogna, che schifo!”. Quindi, aggiunge Salvini, in un secondo tweet, “spero che non ci si fermi di fronte a nulla: i delinquenti colpevoli di queste mostruosità devono pagare tutto!”.