4.346 CONDIVISIONI

Autista del bus strattona e prende per il collo un ragazzino alla fermata a Merano: “Era esasperato”

Secondo l’azienda del trasporto pubblico locale, prima dei fatti sarebbero avvenuti “due preoccupanti episodi di violenza con protagonisti dei ragazzi minorenni” che avrebbero “suscitato la reazione esasperata dell’autista”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Antonio Palma
4.346 CONDIVISIONI
Immagine

Un autista di autobus di linea in servizio che, infuriato, stringe le mani al collo di un ragazzino a una fermata del bus a Merano e poi lo strattona sbattendolo contro il mezzo. Sono le immagini riprese in un video fatto col telefonico in Alto Adige e diventate subito virali sui social. L'episodio risale a domenica scorsa 24 settembre e ora è oggetto di due inchieste, una della polizia e una della società di trasporto pubblico locale, la Sasa.

Pur ribadendo la condanna di qualsiasi forma di violenza, l'azienda che garantisce il servizio di autobus cittadini a Bolzano e Merano parla di autista esasperato dal comportamento di un gruppo di ragazzini che prima dell'episodio avrebbe importunato passeggeri e autista più volte. In pratica, secondo l'azienda, un gruppo di giovani avrebbe molestato e minacciato i passeggeri, suscitando la reazione esasperata dell'autista che poi si è scagliato contro il ragazzino.

Immagine

La scena, immortalata in un video fatto col telefonino da un altro ragazzino presente sul luogo dell'episodio, in via della Corse a Merano, ha suscitato inevitabilmente una valanga di polemiche e reazioni. C'è chi accusa l'autista e chi invece sottolinea l'esasperazione dei lavoratori del trasporto pubblico alle prese quotidianamente con episodi di vandalismi a bordo dei mezzi.

Secondo quanto ricostruito dall'azienda in base ad alcuni testimoni, prima dei fatti del video sarebbero avvenuti "due preoccupanti episodi di violenza con protagonisti dei ragazzi minorenni". I fatti nel tardo pomeriggio, intorno alle 18, e con protagonista lo stesso gruppo di ragazzini. Tre giovani minorenni avrebbero molestato, spinto e minacciato altri passeggeri durante la salita sull'autobus, facendo scattare un primo intervento del conducente dell'autobus per riportare la calma.

I ragazzini però lo avrebbero atteso alla stessa fermata, a conclusone del giro cittadino, lanciandogli contro degli oggetti e "suscitando la reazione esasperata dell'autista". A questo punto infatti sarebbe avvenuta la reazione dell'uomo che poi ha sporto anche denuncia.

"Questo episodio è preoccupante, purtroppo atti come questo ed aggressioni si ripetono in molti luoghi pubblici dell'Alto Adige. Siamo di fronte ad un vero e proprio problema sociale" ha affermato la presidente di Sasa Astrid Kofler. "La sicurezza è una delle questioni più importanti per Sasa e anche la Provincia, in quanto socia ed ente affidante, è molto sensibile a questo aspetto" ha dichiarato invece  il Direttore Generale di Sasa Ruggero Rossi de Mio, spiegando: "Per questo motivo abbiamo recentemente rafforzato le misure e stiamo per adottare un altro pacchetto di precauzioni".

4.346 CONDIVISIONI
Studenti travolti da un camion: morto il ragazzo, gravissima la sorella. Fermato l'autista del mezzo
Studenti travolti da un camion: morto il ragazzo, gravissima la sorella. Fermato l'autista del mezzo
Mestre, banda di ragazzini prende a colpi di mazza un bus con l’autista dentro e distrugge le auto
Mestre, banda di ragazzini prende a colpi di mazza un bus con l’autista dentro e distrugge le auto
Abusi sessuali sui ragazzini che accompagnava a scuola: autista di bus condannato a 9 anni di reclusione
Abusi sessuali sui ragazzini che accompagnava a scuola: autista di bus condannato a 9 anni di reclusione
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views