Tragedia sul lavoro ad Antignano, in provincia di Asti. Alcune pesanti lastre in ferro, appoggiate a una parete, hanno travolto due operai, padre e figlio: il primo è morto e il secondo è stato ricoverato in gravi condizioni all'ospedale locale. Il dramma è avvenuto nel pomeriggio di, in un laboratorio artigianale di carpenteria, nel centro del piccolo comune dell’astigiano.

Giuseppe Borio, 79 anni, era in officina col figlio Igor, 43 anni, a cui aveva ceduto l'attività da qualche anno. Insieme stavano provando a spostare quelle pesanti lastre. Poi la tragedia. L'anziano è stato schiacciato e per lui non c'è stato nulla da fare. Travolto anche il 43enne, ma pare fosse cosciente quando è stato portato al Pronto soccorso dell’ospedale di Asti e non sarebbe in pericolo di vita. Il laboratorio di carpenteria è vicino all’abitazione del titolare. Probabile che padre e figlio fossero anche solo passato per sistemare qualcosa.

Sul posto i carabinieri di San Damiano  d'Asti e i tecnici dello Spresal che stanno cercando di ricostruire l'esatta dinamica  dell'accaduto, oltre a verificare il rispetto delle misure per i contenimento del Covid-19 e se fosse in attività in deroga alle autorizzazioni d’apertura.