1.562 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Alunna disabile picchiata e insultata dalle maestre con urla, strattoni e spinte in classe: arrestate

Due insegnanti di un asilo di Gorizia sono state poste ai domiciliari con l’accusa di maltrattamenti nei confronti di una bimba disabile. Secondo quanto emerso dalle indagini, le due docenti avrebbero urlato contro la piccola, spingendola e insultandola in più occasioni. Le due sono ora agli arresti domiciliari.
A cura di Gabriella Mazzeo
1.562 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio.
Immagine di repertorio.

Due maestre di una scuola dell'infanzia in provincia di Gorizia sono state arrestate in quanto gravemente indiziate del reato di maltrattamenti di minori all'interno dell'edificio scolastico. Secondo quanto reso noto, infatti, le due docenti avrebbero strattonato e percosso più volte una bimba con disabilità. Per le due insegnanti di asilo sono stati disposti gli arresti domiciliari.

Le indagini sono iniziate a dicembre 2023, quando ai militari è arrivata una segnalazione per ripetuti strattonamenti ai danni della piccola alunna ai militari dei Carabinieri di Gorizia. Dopo una complessa attività investigativa, i carabinieri hanno effettuato l'arresto ponendo le due insegnanti ai domiciliari in attesa del regolare processo per stabilire eventuali responsabilità penali.

Dopo le prime informazioni fornite agli investigatori durante la denuncia, è iniziata una scrupolosa attività d'inchiesta con accertamenti di natura tecnica: nei locali dove i bambini trascorrevano le ore scolastiche, infatti, le forze dell'ordine hanno posto delle telecamere utili a  ottenere prove degli episodi di maltrattamento ai danni della bimba, molto spesso avvenuti davanti agli altri minori.

La frequenza delle violenze fisiche (con spintoni, strattoni e schiaffi) e psicologiche ha portato gli inquirenti ad accelerare le attività di indagine e avanzare la richiesta di misura cautelare per le due docenti. Il gip, dopo aver riconosciuto la serietà dell'impianto accusatorio e la necessità di procedere rapidamente, ha disposto l'arresto e i domiciliari per le insegnanti.

Secondo le prime informazioni, le docenti erano solite urlare contro la piccola, strattonarla e inveire contro di lei con parolacce e insulti. Ad assistere agli episodi di violenze e maltrattamenti vi erano spesso anche gli altri compagni di classe.

Secondo quanto confermato da fonti investigative a Fanpage.it, un'accelerazione sulle indagini si sarebbe resa necessaria a causa delle violenze quotidiane sulla bambina, sottoposta ogni giorno a maltrattamenti fisici e psicologici. Le indagini ora puntano ad accertare eventuali responsabilità da parte del resto dello staff dell'asilo. Chi ha condotto le verifiche, infatti, vuole vederci chiaro e capire se altre persone all'interno della struttura fossero a conoscenza di quanto accadeva nella classe della bimba.

1.562 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views