La Sardegna è ancora nella morsa del caldo e in Regione si temono nuovi incendi. Anche per le giornate di domani, giovedì 1 agosto, e venerdì 2 agosto la Protezione civile regionale ha diramato un bollettino di allerta meteo per le alte temperature. Il bollettino prevede temperature massime localmente molto elevate sul settore occidentale della Sardegna e in particolare sull'Oristanese dove domani si potranno raggiungere i 40 gradi. Dopodomani, invece, si assisterà a una diminuzione delle temperature sulla parte occidentale della Regione e a un aumento su quella orientale con massime localmente molto elevate fino a raggiungere i 40 gradi. A causa del caldo rimane alta quindi l'attenzione sugli incendi. Previsto domani bollino arancione in quasi mezza isola ovvero a Meilogu, Marghine, Campidano di Oristano, Marmilla, Iglesiente e Sulcis. Allerta gialla invece nel resto della Sardegna.

Domani aumentano le temperature sul versante occidentale della Sardegna – “Domani si registrerà una rotazione dei venti da scirocco – ha spiegato il primo maresciallo, Marco Formicola, dell'ufficio meteo dell'Aeronautica di Decimomannu – con un aumento della nuvolosità alta e stratificata e un aumento delle temperature sul versante occidentale dell'Isola”. Venerdì, sempre secondo l’esperto, la rotazione dei venti da nord ovest trasferirà il caldo sul versante orientale della Sardegna. Poi, nelle giornate di sabato e domenica, la circolazione tenderà ad attenuarsi con venti di brezza e massime tra i 30-34 gradi.

Allarme incendi in Sardegna – Diversi roghi nei giorni scorsi hanno devastato l’isola. Sono circa 600 gli ettari bruciati nel territorio di Siniscola (Nuoro) nell'incendio divampato domenica sera che ha proseguito la sua corsa per tutta la notte e le prime ore del mattino successivo. Un'emergenza cessata solo dopo l'intervento di due Canadair, elicotteri della flotta regionale e centinaia di uomini a terra. Il vasto incendio ha provocato la morte di decine di animali e messo in ginocchio numerose aziende agricole.