689 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Alessandro Gozzoli morto legato al letto con le mani dietro alla schiena: la sua auto è sparita

Vanno avanti indagini sulle ultime ore del 41enne trovato senza vita nel suo letto, l’abitazione di Casinalbo, frazione di Formigine, in provincia di Modena, era a soqquadro. Della sua auto non c’è più traccia.
A cura di Biagio Chiariello
689 CONDIVISIONI
Immagine

È sempre più un mistero il caso della morte di Alessandro Gozzoli, trovato privo di vita dalla sorella in casa, legato al suo letto, a Casinalbo, frazione di Formigine, in provincia di Modena.

Gli indizi, da subito, hanno fatto ipotizzare un gioco erotico dall'epilogo tragico, considerata la situazione in cui il 41enne è stato rinvenuto. Ma al vaglio ci sono diversi elementi. Tra cui l'assenza della sua macchina, sparita nel nulla. Si fa quindi largo anche l'ipotesi della rapina o del furto.

Gli inquirenti stanno setacciando i tabulati telefonici alla ricerca degli ultimi contatti della vittima. Si cerca una persona che il 41enne potrebbe anche aver conosciuto sui social concordando un appuntamento.

Gozzoli aveva 41 anni e da 5 lavorava come consulente del lavoro in uno studio di via Giardini a Modena, ed era originario di Bazzano, in provincia di Bologna. Ieri, intorno alle 14, la sorella si è recata a casa sua perché il fratello non rispondeva a telefono: Alessandro era morto. Decesso che con ogni probabilità è sopravvenuto diverse ore prima.

Immagine

Ma ciò che maggiormente insospettisce gli inquirenti è il fatto che la vittima aveva le mani legate dietro alla schiena e l'appartamento era a soqquadro.

Sul posto il medico legale e gli uomini e della Polizia Scientifica. Gli accertamenti sono proseguiti ieri fino a tarda ora, mentre sul corpo del 41enne sarà eseguita l'autopsia: si ipotizza che il decesso sia avvenuto per asfissia. Si indaga senza escludere alcuna ipotesi, anche quella dell'omicidio volontario e, soprattutto, si lavora per risalire all'identità di chi ha trascorso le ultime ore con Gozzoli.

689 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views