1 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Accoltellato e abbandonato in fin di vita vicino all’ospedale: morto un uomo a Reggio Calabria

Un uomo di circa 40 anni è stato trovato in fin di vita nei giardini dell’ospedale “Morelli” di Reggio Calabria. Non sono stati ancora diffusi altri dettagli sull’identità del 40enne che, a causa delle ferite riportate, è deceduto poco dopo il ritrovamento. Le indagini degli investigatori sono in corso.
A cura di Eleonora Panseri
1 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Un uomo di circa 40 anni è stato trovato in fin di vita nei giardini dell'ospedale "Morelli" di Reggio Calabria. Non sono stati ancora diffusi altri dettagli sull'identità del 40enne che, a causa delle ferite riportate, è deceduto poco dopo il ritrovamento.

Al momento si sa solo che è stato accoltellato e che era ancora vivo quando è stato abbandonato da qualcuno nei pressi del nosocomio della zona sud della città. Infatti, sono stati sfortunatamente tutti inutili i tentativi di soccorso da parte del personale medico, i sanitari hanno tentato senza successo di salvargli la vita. L'uomo, come già detto, è morto subito dopo il ritrovamento.

Sul posto sono stati chiamati e sono immediatamente intervenuti gli agenti delle Volanti e della squadra mobile della Polizia che hanno avviato le indagini sul caso. Insieme a loro è arrivata anche la squadra della Polizia Scientifica per effettuare i rilievi e gli accertamenti utili.

Le indagini sono ancora in corso per identificare la vittima e chiarire le circostanze dell’accaduto. Inoltre, gli investigatori si sono mossi anche per cercare di risalire all'automobile a bordo della quale il 40enne, che non aveva con sé alcun documento di riconoscimento, è arrivato nelle vicinanze dell'ospedale.

Sembra che sia stato portato da altre persone, attualmente non identificate, e abbandonato in fin di vita. Il personale della sicurezza del Morelli non è riuscito a fermare il veicolo perché si sarebbe allontanato molto velocemente.

Del caso è stata informata subito anche la Procura della Repubblica di Reggio Calabria a cui è stato conferito l'incarico relativo al coordinamento delle indagini.

Secondo quanto riferiscono alcuni quotidiani locali, una Fiat Punto grigia, sospettata di essere coinvolta nell'accaduto, è stata bloccata presso i traghetti a Villa San Giovanni.

1 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views