Lo scrive via Facebook, Billy, il perché tutti gli anni nel giorno del compleanno della sua ex moglie si sveglia presto per comprare un mazzo di fiori e un biglietto di auguri firmato dai loro due figli: «come sempre qualcuno mi chiede chi diavolo me lo faccia fare di prendermi cura di lei», ha scritto Billy Flynn Gadbois, padre separato di Boston con il gusto della cura per le cose che contano davvero, «Io sto crescendo due piccoli futuri uomini. L’esempio che io do nel modo in cui tratto la loro madre costruisce la loro visione e il loro modo di trattare le donne, e influenza anche la loro percezione delle relazioni. Penso che questo sia ancora più vero nel mio caso, perché siamo divorziati. Se non siete di esempio per i vostri figli, se non insegnate loro a costruire delle buone relazioni, lo pagherete entrambi

Andare oltre e essere un esempio. Billy è un padre di quelli che prende terribilmente sul serio l'agire come testimonianza di ciò che si pensa e del mondo che si vorrebbe. In un tempo, questo nostro, di simulazioni, tattiche, sotterfugi, bambinesche ripicche e quotidiane vendette incrociate lui ha deciso di seguire la strada più difficile (e più pulita) per un genitore: provare a essere ogni giorno, ogni minuto, come si vorrebbe che fossero i propri figli. Sembra semplice a dirsi eppure dentro quel mazzo di fiori c'è la responsabilità e la consapevolezza di essere molto di più della propria quotidianità: Billy è padre, luce che indica una direzione e uomo che rispetta le donne.

E ce ne sarebbe un santo bisogno, di Billy, in giro.