Due ragazzi di 21 e 27 anni, studenti universitari a Perugia, sono ricoverati in condizioni disperate nel reparto di rianimazione dell'ospedale Santa Maria della Misericordia dalla mattinata di oggi. Stando a quanto riferiscono le cronache locali uno dei due sarebbe stato anche vittima di un arresto cardiaco.

I due studenti, secondo quanto ha reso noto l'azienda ospedaliera, avrebbero subito un'intossicazione da botulino. Il risultato del test cui sono stati sottoposti i due giovani quando sono arrivati in ospedale parla chiaro. I due ragazzi hanno avuto avuto gravi malori nel corso della notte, tra terribili dolori di stomaco e nausea. Secondo quanto ricostruito, all'origine dei malori ci sarebbe stata una cena a base di alimenti arrivati sottovuoto dalla famiglia di uno dei due studenti, uno originario della provincia di Lecce e un altro di Viterbo.

Il cibo sarebbe stato conservato in modo non adeguato e, una volta assunto, avrebbe portato a queste gravi conseguenze. Il tutto in una giornata particolarmente difficile tanto per il pronto soccorso quanto per le equipe mediche dell'ospedale. Sette persone in codice rosso (oltre ai due ragazzi anche due incidenti stradali, con uno particolarmente grave per un 51enne) e circa trenta codici gialli. Anche al pronto soccorso è stato richiamato in soccorso il medico reperibile.