Dramma nelle prime ore di domenica mattina in una abitazione a San Giuseppe di Cassola, nella provincia di Vicenza. Un giovane è morto improvvisamente a trentatré anni. Si chiamava Marco Bonamigo e a ricostruire quanto accaduto sono i quotidiani locali. A quanto emerso, Marco è morto improvvisamente colto da malore davanti agli occhi della mamma che si era recata nella camera del figlio perché dalla sera precedente il giovane lamentava dei dolori allo stomaco. Dolori che però non lasciavano immaginare la disgrazia che si sarebbe consumata dopo qualche ora. La mamma ha immediatamente allertato il 118 ma ogni tentativo di salvare la vita al giovane è stato inutile. Probabilmente, per capire cosa è accaduto, sarà disposta l’autopsia sul cadavere. La data dei funerali verrà decisa nei prossimi giorni. Marco Bonamigo, che avrebbe compiuto trentaquattro anni a settembre, viveva nella casa di San Giuseppe di Cassola con la mamma, il fratello più giovane e una zia.

Il ricordo sui social degli amici – Marco Bonamigo lavorava in un calzaturificio di Rossano Veneto ed era un appassionato di calcio. Da ragazzo aveva anche giocato in alcune squadre del comprensorio bassanese. Chi lo conosceva lo descrive come un giovane stimato e benvoluto da tutti per la sua generosità e la simpatia. “Vivrai nei nostri cuori per sempre”, “porta la tua allegria in paradiso”, alcuni dei messaggi lasciati sui social dagli amici del trentatreenne vicentino.