33 CONDIVISIONI

I musei d’arte contemporanea più suggestivi al mondo

Che si tratti di musei eclettici o concettuali, minimal o spettacolari, vediamo quali sono i più suggestivi al mondo.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Clara Salzano
33 CONDIVISIONI
ARoS Aarhus Art Museum - Foto di Stefano Govi
ARoS Aarhus Art Museum – Foto di Stefano Govi

I musei contemporanei non solo spazi espositivi ma vere e proprie opere d'arte e architetture straordinarie. Realizzati da alcune delle firme più riconosciute al mondo come Chipperfield,  Snøhetta, BIG, Zaha Hadid e molti altri ancora, sono pensati come edifici scultura da visitare anche solo per il progetto, oltre che per le collezioni in esposizione. Che si tratti di musei eclettici o concettuali, minimal o spettacolari, dalle forme sinuose o dalle line squadrate, di nuova costruzioni o frutto della riconversione di vecchi edifici, vediamo quali sono i più suggestivi al mondo.

ARoS Aarhus Art Museum, Aarhus

L'opera d'arte colossale e colorata, Your rainbow panorama, costruita dall'artista danese/islandese Olafur Eliasson sul tetto dell'ARoS Aarhus Art Museum vale già da sola la visita al famoso museo. L'esperienza offerta è quella di entrare nell'arcobaleno grazie ad una passerella circolare lunga 150 metri e larga tre metri realizzata in vetro di tutti i colori e con vista a 360º sulla città e sulla baia di Aarhus.

ARoS - Foto Anders Trærup
ARoS – Foto Anders Trærup

Tuttavia l'opera d'arte spettacolare è il culmine di un museo straordinario costruito sul concetto della "Divina Commedia" di Dante, che partendo dagli inferi, con "9 spazi" nel piano interrato e opere di Bill Viola, James Turrell, Tony Oursler e Pipilotti Riste, arriva fino in cima dove il paradiso ha i colori dell'arcobaleno.

ARoS Aarhus Art Museum
ARoS Aarhus Art Museum

Fondazione Prada, Milano

Progettata dallo studio di architettura OMA di Rem Koolhaas, la Fondazione Prada nasce dalla  trasformazione di una distilleria risalente ai primi del Novecento in un complesso che combina edifici preesistenti e tre nuove costruzioni (Podium, Cinema e Torre) a sud di Milano.
Situato in Largo Isarco, l’articolata configurazione architettonica si sviluppa su una superficie totale di 19.000 m2 che combina conservazione e ideazione di una nuova architettura. L'ultimo edificio completato è la Torre in cemento bianco, alta 60 metri, che è già diventata un landmark della zona sud di Milano.

Fondazione Prada
Fondazione Prada

M/S Maritime Museum of Denmark, Elsinore

Qualsiasi cosa faccia Bjarke Ingels è un successo e il M/S Maritime Museum of Denmark non fa eccezione. Il rinomato studio di architettura BIG (Bjarke Ingels Group) è riuscito infatti a trasformare un vecchio bacino di carenaggio in un iconico museo avveniristico che preserva le mura del molo di 60 anni e dispone le mostre ad anello continuo attorno alle mura del bacino di carenaggio.

M/S Maritime Museum of Denmark - Rasmus Hjortshøj
M/S Maritime Museum of Denmark – Rasmus Hjortshøj

Il M/S Maritime Museum of Denmark si trova a Elsinore, appena a nord di Copenhagen, adiacente a uno degli edifici storici più importanti della Danimarca, il Castello di Kronborg, conosciuto per essere il castello che ha ispirato Shakespeare per l'Amleto. Il museo, inclusivo e all'avanguardia, attraversa la vecchia darsena a 8 metri sotto il livello del mare.

M/S Maritime Museum of Denmark
M/S Maritime Museum of Denmark

Non stupisce che il progetto e il museo che racconta la storia della Danimarca come una delle principali nazioni marittime del mondo, sin dalla sua apertura nel 2013, abbia vinto numerosi premi internazionali.

Gli interni del museo - Foto Stefano Govi
Gli interni del museo – Foto Stefano Govi

MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo, Roma

Il progetto di Zaha Hadid per il MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo.  si integra perfettamente nel tessuto urbano dell'area del quartiere Flaminio di Roma, un tempo occupata da officine e padiglioni della ex Caserma Montello, in disuso da tempo. Il polo museale nazionale dedicato alle arti contemporanee del XXI secolo, inaugurato nel 2009, ancora oggi rappresenta un esempio di edificio-museo unico al mondo per la complessità dei volumi, le pareti curvilinee, il variare e l’intrecciarsi delle quote con percorsi di visita sempre diversi e inaspettati.

MAXXI - foto © Guido Caltabiano
MAXXI – foto © Guido Caltabiano

Tate Modern, Londra

Lo studio di architetti svizzero Herzog & de Meuron ha trasformato l'ex centrale termoelettrica di Bankside a Londra nel museo d'arte moderna più visitato al mondo con oltre 5 milioni e mezzo di visitatori ogni anno. La Tate Modern è caratterizzato da un grande edificio preceduto da una ciminiera alta 99,06 metri che è diventata una vera icona della città. Di recente sempre lo studio svizzero ha curato l'ampliamento del museo londinese dedicato all'arte moderna internazionale con la costruzione di un volume piramidale di vetro e mattoni che ha incrementato la superficie espositiva del 60%.

The weather project di Olafur Eliasson alla tate Modern di Londra
The weather project di Olafur Eliasson alla tate Modern di Londra

Neue Nationalgalerie, Berlino

Progettata dal Maestro dell'architettura modernista Mies van der Rohe, la Neue Nationalgalerie è una delle principali attrazioni culturali di Berlino e un pezzo fondamentale della storia dell'architettura mondiale con capolavori dei grandi artisti del XX secolo. Si tratta di un edificio in acciaio e vetro caratterizzato da un ampio spazio inondato di luce e otto sottili pilastri portanti all'esterno della facciata continua che sostengono il monumentale tetto a cassettoni di 65 metri per 65.

Neue Nationalgalerie, Berlino
Neue Nationalgalerie, Berlino

Louisiana Museum of Modern Art

Quando A metà degli anni '50 Knud W. Jensen chiese agli architetti Jørgen Bo e Wilhelm Wohlert di costruire un museo che riprendesse una villa pressistente e si integrasse con l'ambiente naturale probabilmente non avrebbe mai immaginato che sarebbe diventato il museo più visitato della Danimarca e tra i più apprezzati al mondo. Grazie al suo aspetto intimo e dall'architettura discreta, il Louisiana Museum of Modern Art è un'opera emblematica dell'architettura modernista danese.

Louisiana Museum of Modern Art - Foto Stefano Govi
Louisiana Museum of Modern Art – Foto Stefano Govi

Solomon R. Guggenheim Museum, New York

Riconosciuto mondialmente come uno dei capolavori dell'architettura contemporanea, il Solomon R. Guggenheim Museum è stato l'ultimo grande lavoro di Frank Lloyd Wright. Nonostante sia stato costruito nel 1943, il museo di New York resta ancora un modello unico e originale di edificio-museo ed è considerato tra le più importanti architetture del XX secolo. Un nastro bianco si avvolge attorno a un cilindro all'angolo della Quinta Strada creando un netto contrasto con la verticalità dei grattacieli vicini. All'interno il percorso di visita è una vera e propria esperienza artistica che segue la forma di una dolce spirale che sale dal piano terra fino alla cima dell'edificio.

Immagine

Fondazione Beyeler, Basilea

L'architetto Renzo Piano ha progettato la sede della Fondazione Beyeler, che vanta una collezione d'arte fra le più invidiabili al mondo, immersa nelle praterie di Riehen, nel Canton Basilea Città in Svizzera. L'edificio, inaugurato nel 1997, è progettato nei minimi particolari per accogliere nel modo più adeguato la collezione permanente e le mostre temporanee di Beyeler attribuisce grandissima importanza. La Fondazione si raggiunge anche in bicicletta da Basilea percorrendo un sentiero nella natura. Grandi vetrate creano un rapporto di continuità fra l'interno e l'esterno che permette di inserire le opere esposte nell'ambiente naturale circostante e di far stare i visitatori a stretto contatto con la natura.

Fondation Beyeler, Basilea
Fondation Beyeler, Basilea
33 CONDIVISIONI
Elisabetta Gregoraci visita il Louvre Abu Dhabi: perché è una delle meraviglie moderne del mondo
Elisabetta Gregoraci visita il Louvre Abu Dhabi: perché è una delle meraviglie moderne del mondo
Pausa pranzo al museo: tutti i benefici di un'ora d'arte
Pausa pranzo al museo: tutti i benefici di un'ora d'arte
L’arte contemporanea arriva in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano
L’arte contemporanea arriva in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views