57 CONDIVISIONI

Perché re Carlo III ha indossato il kilt dopo la seconda incoronazione in Scozia

Re Carlo III è stato incoronato per la seconda volta ma in Scozia. Per la prima apparizione post cerimonia ha deciso di indossare il tradizionale kilt: ecco il motivo per cui lo ha fatto.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Valeria Paglionico
57 CONDIVISIONI
Immagine

A circa 2 mesi dalla sontuosa cerimonia nell'abbazia di Westminster re Carlo III è diventato protagonista di una seconda incoronazione in Scozia. In occasione della Holyeood Week, il micro tour organizzato ogni anno dai reali britannici per celebrare la cultura scozzese, ha ricevuto nuovamente le corone e i gioielli simbolo della monarchia ma questa volta nella cattedrale di Edimburgo. Poche ore dopo il rito religioso è comparso ancora una volta in pubblico per incontrare i sudditi e ha sorpreso tutti indossando il tradizionale kilt: ecco per quale motivo ha puntato proprio sul gonnellino tartan dopo l'evento tenutosi in suo onore.

I look post incoronazione di Carlo e Camilla

Ieri re Carlo III e sua moglie Camilla hanno partecipato a diversi eventi istituzionali, dall'incontro con i sudditi alla visita al The Great Tapestry of Scotland a Galashiels. Quale migliore occasione di questa per indossare il classico kilt? Il sovrano si è presentato in pubblico col tradizionale gonnellino tartan in verde e rosso abbinato a un paio di calzettoni in tinta e ha completato il tutto con una giacca grigia e il panciotto coordinato. Camilla, invece, ha optato per un coat dress in azzurro pastello arricchito da una spilla a forma di corona Tudor tempestata di zaffiri, rubini e smeraldi. Il significato simbolico del gioiello? È un riferimento al monogramma di Carlo, che ha scelto la corona Tudor a posto della corona di St Edward per il suo stemma ufficiale.

Carlo e Camilla in Scozia
Carlo e Camilla in Scozia

La tradizione del kilt rispettata da re Carlo

La Royal Family ha sempre mantenuto un profondo legame con la Scozia nonostante le continue proteste per l'indipendenza, basti pensare al fatto che la residenza di Balmoral è stata tra le più amate dalla compianta regina Elisabetta II. Non sorprende, dunque, che la prima apparizione post incoronazione di Carlo sia stata proprio in kilt, il capo simbolo del paese ospitante. Per il nuovo sovrano indossare la gonna tartan è un vero e proprio "dovere reale", soprattutto a poche ore da una cerimonia organizzata in suo onore nella cattedrale di Edimburgo. Il dettaglio che, però, molti sudditi hanno notato? Il principe William sembra non avere alcuna intenzione di seguire la tradizione, tanto da non essersi mai fatto vedere col gonnellino in pubblico. L'usanza reale è destinata a morire con Carlo?

Re Carlo col kilt
Re Carlo col kilt
57 CONDIVISIONI
Re Carlo III, perché ha indossato il kilt alla veglia funebre per la regina Elisabetta II
Re Carlo III, perché ha indossato il kilt alla veglia funebre per la regina Elisabetta II
Re Carlo III arriva a Balmoral: le vacanze nella tenuta scozzese cominciano in kilt
Re Carlo III arriva a Balmoral: le vacanze nella tenuta scozzese cominciano in kilt
Re Carlo e Camilla incoronati (di nuovo) in Scozia: il significato dei mantelli e della spada
Re Carlo e Camilla incoronati (di nuovo) in Scozia: il significato dei mantelli e della spada
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views