14 CONDIVISIONI

Il look con gonna-pantalone e borsa di Amadou Onana dimostra che nel calcio qualcosa sta cambiando

Il calciatore belga si è presentato al raduno della nazionale con un look genderless che non è rimasto indenne dalle polemiche. Una scelta forte, quella del giocatore che dimostra come anche in un settore maschile come quello calcistico sia possibile imporre se stessi e la propria visione della moda.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Annachiara Gaggino
14 CONDIVISIONI
Amadou Onana
Amadou Onana

Il calcio è sempre stato un mondo prettamente maschile. Lo sa bene Amadou Onana, centrocampista dell'Everton, che ha deciso di sfidare quello che è visto come un emblema di virilità con un outfit che è stato considerato "moto intelligente". Il giocatore belga prestato all'Inghilterra è stato convocato nella Nazionale del suo Paese d'origine, scendendo in campo accanto a calciatori del calibro di Jan Vertonghen, Jeremy Doku, Leandro Trossard e Romelu Lukaku. Il ventiduenne si è presentato al raduno in grande stile, mentre i suoi colleghi arrivavano in tuta e piumini, Onana ha optato per un ingresso che ha lasciato tutti di stucco, scatenando polemiche ma anche molta approvazione.

Il look di Amadou Onana

Il calciatore, famoso per la sua passione per la moda, è arrivato camminando sotto il suo ombrello nero, a causa di una leggera pioggia, indossando un paio di vistose sneaker gialle. Ma non è stato questo colore sgargiante ad attirare l'attenzione del pubblico ma le sue scelte stilistiche in fatto di pantaloni. Onana ha scelto un modello "ibrido", un paio di bermuda che possono essere scambiati per una gonna. Un outfit total black arricchito da una borsa firmata Louis Vuitton, una Petit Maelle, che riproduce i classici bauli in versione miniatura. Un look che ha fatto parlare di sé, suscitando perplessità ed elogi.

Il significato dietro l'outfit di Onana

Il calciatore porta in campo la modernità, in uno sport che non si è mai particolarmente aperto all'ondata genderless. "È figlio del suo tempo, e con la sua scelta gioca con la fluidità di genere. Sempre più giovani non si riconoscono nei ruoli stereotipati.", ha raccontato Annick Schramme, professoressa di International Fashion Management all'Università di Anversa al Daily Mail. "Che lo faccia questo in un mondo maschilista è paradossale. Ma proprio per questo è un’affermazione potente. Dice che chiunque può indossarlo, io lui indossa quello che vuole".

Le scelte di stile dei giocatori

I calciatori sono da sempre considerati icone di stile e sono in grado di influenzare l'opinione pubblica. Ne è un esempio David Beckham che già nel 1998 aveva deciso di provocare il pubblico indossando un pareo a mò di gonna scioccando i fan, che non si capacitavano di come il loro idolo potesse mostrasi con un indumento femminile. un precursore dei tempi e delle provocazioni, ventisei anni dopo la scelta dell'uomo più bello del Regno Unito risulta quanto mai attuale. La "gonna da uomo" è sempre più in vista, portata in passerella e dai vip, ormai è un capo di cui esiste almeno un pezzo di ogni Maison e inizia a diffondersi anche fuori dagli ambienti esclusivamente fashion, contribuendo alla battaglia contro gli stereotipi. Indossando un capo che ricorda una gonna Onana lancia un messaggio forte e potente, dimostrando che anche in un mondo maschile come quello del calcio è possibile portare la propria visione personale dello stile, indipendentemente dal genere, e se è fattibile in questo contesto, lo si può fare ovunque.

14 CONDIVISIONI
Addio pantaloni, il look delle feste è solo col body (come fa Elisabetta Canalis)
Addio pantaloni, il look delle feste è solo col body (come fa Elisabetta Canalis)
Il vestito si indossa sopra i pantaloni: Kylie Jenner rilancia il trend del layering
Il vestito si indossa sopra i pantaloni: Kylie Jenner rilancia il trend del layering
Melissa Satta osa col maxi spacco: il nuovo look è con la gonna a vita altissima e i tacchi a spillo
Melissa Satta osa col maxi spacco: il nuovo look è con la gonna a vita altissima e i tacchi a spillo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni