29 CONDIVISIONI

Beyoncé ha assunto un team di 12 sarte: curano gli abiti da sogno del Renaissance tour

Beyoncé è alle prese con le tappe londinesi del Renaissance Tour e i tabloid hanno rivelato una notizia inedita che riguarda i look che sfoggia sul palco: ecco chi cura gli spettacolari abiti prima e dopo i concerti.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Valeria Paglionico
29 CONDIVISIONI
Immagine

Beyoncé è tornata: da qualche settimana ha dato il via al Renaissance Tour e nei prossimi mesi toccherà praticamente ogni parte del mondo con i suoi live (anche se l'Italia è stata esclusa). Performance grintose e scatenate, incredibili acuti e balletti curati nei minimi dettagli: fin dal primo concerto ha dimostrato di essere l'unica e indiscussa Queen of pop. A rendere ancora più spettacolari gli show sono gli incredibili abiti che la cantante indossa sul palco, dal completo con lo "specchio" incorporato alla tutina nude, fino ad arrivare a top e pantaloni ricoperti di cristalli che ha sfoggiato per l'esibizione con la figlia Blue Ivy. In quanti sanno chi c'è dietro la perfezione dei suoi outfit?

Chi cura gli abiti di Beyoncé prima e dopo i concerti

Balmain, Alexander McQueen, Mugler: queste sono solo alcune delle grandi Maison internazionali che hanno realizzato dei look personalizzati e su misura per Beyoncé e il suo Renaissance Tour. La cosa che in pochi sanno, però, è che a prendersi cura degli abiti prima e dopo ogni singolo concerto è un team di sarte che la cantante assume nelle diverse città in cui soggiorna, così da vantare un guardaroba impeccabile. A scoprirlo sono stati i tabloid inglesi durante le tappe al Tottenham Hotspur Stadium (dove la cantante si esibirà fino al prossimo 4 giugno). Secondo quanto riferito, solo a Londra Beyoncé avrebbe richiesto 12 sarte all'interno del suo team.

Beyoncé in Alexander McQueen
Beyoncé in Alexander McQueen

I compiti delle sarte di Beyoncé

Qual è il compito delle sarte londinesi di Beyoncé? Non solo riparare i possibili difetti da usura serata dopo serata ma anche controllare che i nuovi abiti siano perfetti. Non sorprende, dunque, che la popstar abbia arruolato le migliori esperte del settore, il suo obiettivo? Rendere ogni data spettacolare con dei look sempre rinnovati. Le star "concorrenti" non hanno però visto di buon occhio questa scelta e il motivo è molto semplice: da quando Queen B. è sbarcata a Londra è praticamente impossibile trovare disponibile un sarto talentuoso. Insomma, nulla viene lasciato al caso nel Renaissance Tour ed è proprio per questo che è destinato a essere leggendario.

Beyoncé in Brandon Blackwood
Beyoncé in Brandon Blackwood
29 CONDIVISIONI
Beyoncé dà il via al Renaissance World Tour: è regina fashion tra cristalli, specchi e abiti cangianti
Beyoncé dà il via al Renaissance World Tour: è regina fashion tra cristalli, specchi e abiti cangianti
Blue Ivy balla in coordinato con mamma Beyoncé: è lei la rivelazione del Renaissance World Tour
Blue Ivy balla in coordinato con mamma Beyoncé: è lei la rivelazione del Renaissance World Tour
Beyoncé coi capelli biondo ghiaccio: il drastico cambio look per presentare il suo film
Beyoncé coi capelli biondo ghiaccio: il drastico cambio look per presentare il suo film
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni