Parigi Haute Couture
24 Gennaio 2022
16:44

A Parigi torna l’Alta Moda: si torna a sognare con le sfilate di Schiaparelli e Dior

Nonostante i timori legati alla variante omicron, a Parigi ripartono le sfilate. Da Schiaparelli a Dior, il meglio del primo giorno della kermesse Haute Couture.
A cura di Beatrice Manca
Schiaparelli Haute Couture Spring/Summer 2022
Schiaparelli Haute Couture Spring/Summer 2022
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Parigi Haute Couture

Concluse le sfilate maschili, a Parigi va in scena l'Alta Moda: dal 24 al 27 gennaio sfilano a Parigi le collezioni Haute Couture per la Primavera/Estate 2022. Anche in Francia c'è preoccupazione legata alla variante omicron, per cui non tutte le sfilate avranno un pubblico: c'è chi ha scelto uno show in digitale o ha preferito sfilare a porte chiuse. La kermesse si è aperta lunedì alle 10 con la sfilata "celestiale" di Schiaparelli, dove era presente anche Chiara Ferragni avvolta in un cappotto bianco, ed è proseguita con Dior. Tra gli appuntamenti più attesi il doppio show di Chanel, il 25 gennaio, e la sfilata di Valentino il 26 gennaio.

La sfilata Haute Couture di Schiaparelli

Schiaparelli inaugura i quattro giorni di sfilate con uno show emozionante e solenne. Lo stilista Daniel Roseberry – artefice di una straordinaria rinascita del brand – ha disegnato la collezione ad aprile, quando la pandemia sembrava ormai alle spalle, ma non le sue conseguenze. La collezione interpreta questo senso di perdita e di speranza: la collezione rinuncia al colore e allo studio dei volumi delle stagioni passate. Tutto è lineare e asciutto: bianco o nero, illuminato dall'oro della luce divina. La collezione infatti è ispirata al cielo: le modelle sono divinità venute dall'iperuranio, vestite di costellazioni o raggi di sole, che camminano sulla Terra.

La sfilata Haute Couture di Dior

Leggerezza, sobrietà, eleganza: anche la sfilata di Dior sceglie di rinunciare al colore e agli eccessi, rimanendo su una palette sobria illuminata dall'argento. Abiti lunghi fino al pavimento, con la leggerezza che contraddistingue Maria Grazia Chiuri. Tra cappe misteriose e abiti in rete, l'alta moda di Dior esalta il valore di ogni abito con la maestria sartoriale: ricami, macramé, applicazioni scintillanti.

23 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni