Un matrimonio durato settantuno anni, quasi un'intera vita passata insieme, con rarissimi momenti di distanza: è la storia commovente di un uomo e una donna statunitensi, morti lo stesso giorno a poche ore di distanza.  Preble Staver e Isabell Whitney di Norfolk, Virginia, si erano sposati nel lontanissimo 1946 dopo essersi conosciuti a un appuntamento al buio. Anche l'ultimo giorno della loro vita l'hanno passato insieme, per spegnersi mano nella mano.

Nel corso della loro vita, solo in occasione della seconda guerra mondiale si erano separati: lui è stato costretto ad arruolarsi nei Marines mentre lei è stata inviata come infermiera in Marina. Isabell e Preble hanno avuto cinque figli e purtroppo hanno dovuto anche sopportare la morte prematura di uno di loro. Malgrado gli ostacoli della vita i due hanno vissuto 71 anni insieme, una accanto all'altro. Ai primi sintomi della vecchiaia e della demenza di Isabell, l'uomo e la donna si erano trasferiti in una struttura per anziani di Norfolk. Col trascorrere del tempo la malattia li ha costretti a vivere in stanze separate. Una distanza, però, solo fisica perché l'affetto è rimasto invariato fino alla fine. Negli ultimi giorni c'è stato il ricongiungimento fino alla serena morte avvenuta a poche ore di distanza.

Lurie – una delle figlie della coppia – ha voluto ricordare i suoi genitori con un post su Facebook: "Mia madre è stata portata a far visita a papà per il suo 96esimo compleanno il 17 ottobre. All'improvviso ho sentito questa piccola voce flebile, era mamma che nonostante la demenza cantava ‘Happy Birthday' a papà. A quel punto sono sembrati più calmi e più tranquilli e così sono rimasti fino al 25 ottobre quando sono morti a 95 e 96 anni".