45 CONDIVISIONI
Coppa Davis 2023: le news sul torneo di tennis

Wawrinka ha un messaggio per Piqué sulla Coppa Davis: gli mostra le scene desolanti del fallimento

Wawrinka pubblica un video prima dell’esordio della sua Svizzera in Coppa Davis. Il tennista mostra uno stadio quasi vuoto e se la prende anche con Piqué e la sua precedente gestione del torneo.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Sport Fanpage.it
A cura di Fabrizio Rinelli
45 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coppa Davis 2023: le news sul torneo di tennis

Era il 6 settembre del 2019 quando Gerard Piqué, ex calciatore del Barcellona e oggi anche presidente del fondo di investimenti sportivi Kosmos, insieme all'allora ex moglie Shakira e ai rappresentanti della Federazione Internazionale di Tennis (Itf) presentò il nuovo format della Coppa Davis che proprio il suo fondo aveva acquisito con un accordo per 25 anni. Si trattava i una rivoluzione ideata e annunciata nell'agosto del 2018 dallo stesso Piqué che aveva intenzione di rendere la Coppa Davis simile a un Mondiale di calcio, concentrandola in un breve e unico arco di tempo e non diluita in più weekend lungo tutta la stagione, così come è sempre avvenuto nella storia della manifestazione. Un format che ha diviso il mondo del tennis e anche gran parte degli stessi tennisti che non approvavano questo tipo di organizzazione.

Qualcuno l'ha firmata, è chiaro, ma l'obiettivo di accrescere l'appeal attorno al torneo si è rivelato invece un fiasco totale. Lo testimonia Stanislas Wawrinka, 38enne tennista svizzero, alla vigilia del match che la sua nazionale giocherà contro la Svizzera. Con un video pubblicato sul suo profilo X ha mostrato la poca partecipazione al torneo da parte del pubblico attribuendo questo alla coda lasciata da Piqué. Il torneo di quest'anno si svolgerà da martedì 12, fino a domenica 17 settembre con la fase a gironi divise in quattro città europee: Bologna, Manchester, Valencia e Spalato. Accedono alle Final 8 di Malaga le prime due di ogni girone. Già, perché dopo la rivoluzione Piqué, che ha poi sciolto con la Kosmos l'accordo che legava il suo fondo all'organizzazione della Coppa Davis e dunque alla Itf, dal 2022 è cambiato nuovamente il format.

Infatti dallo scorso anno i gironi vengono disputati come se fossero i mondiali di calcio, da giocare a settembre, e poi quarti, semifinali e finale a novembre in un'unica sede. Un format però ancora lontano da quello originario che tutto sommato piaceva molto al pubblico dato che gli incontri venivano spalmati quasi nell'arco di un anno intero. Wawrinka ha dunque sottolineato questo nel suo post mostrando lo stadio di Manchester pronto a ospitare Francia-Svizzera che però era desolatamente vuoto: "Grazie Piqué e ITF. Francia vs Svizzera a Manchester". Tag alla Coppa Davis e via alla discussione che ha scatenato diversi utenti sui social che hanno sottolineato come questa sia ancora una volta causato dalla precedente gestione del torneo che ha voluto cambiare un format che invece è stato fallimentare in lungo e in largo.

E pensare infatti che il colpo definitivo alla ‘Kosmos Cup', come era stata ribattezzata quando gestita ancora dal fondo di Piqué, lo avevano dato le immagini dei palazzetti deserti in occasione della fase a gironi, ospitate da quattro città quando a scontrarsi erano due nazioni ‘straniere'. Oggi tutto questo torna di stretta attualità con il filmato messo in evidenza da Wawrinka che sottolinea nuovamente lo ‘sradicamento' della Davis, prima ancora che del taglio del formato. Wawrinka nel suo post ha anche ricevuto alcune risposte di tifosi piuttosto nervosi per tutto questo: "Per le sfide della Gran Bretagna ci si aspetta un pubblico migliore (13.000 biglietti venduti per domenica), ma chiaramente si fa fatica a giorni alterni – spiega uno di loro – L’affermazione del presidente dell’ITF David Haggerty nel 2018 secondo cui ci sarebbe stata “un’atmosfera da Coppa del Mondo” alla nuova Coppa Davis è sempre stata fantasiosa". Parole che condivide totalmente anche lo stesso Wawrinka: "‘Atmosfera da calcio da Coppa del Mondo”' Perché decide ancora per il futuro della Coppa Davis dopo aver fatto tutto così male?"

45 CONDIVISIONI
"Lavoriamo per portare la Coppa Davis a Milano nel 2025, sarebbe un sogno": la conferma di Beppe Sala
"Lavoriamo per portare la Coppa Davis a Milano nel 2025, sarebbe un sogno": la conferma di Beppe Sala
Le parole di Jannik Sinner dopo il trionfo in Coppa Davis: una lezione di educazione e rispetto
Le parole di Jannik Sinner dopo il trionfo in Coppa Davis: una lezione di educazione e rispetto
L'educazione di Sinner, sempre stato diverso da tutti: "Voleva pagare il campo dopo l'allenamento"
L'educazione di Sinner, sempre stato diverso da tutti: "Voleva pagare il campo dopo l'allenamento"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni