Anche Lorenzo Sonego saluta l'ATP di Montecarlo. Il tennista piemontese, numero 28 del ranking, è stato battuto in due set dal più quotato Alexander Zverev 5a testa di serie del seeding. Qualche rimpianto per il 25enne battuto con il punteggio di 6-3, 6-3, per non aver sfruttato le tante palle break. Dopo Sinner, Cecchinato e Caruso, l'Italia del tennis saluta anche Sonego con Fognini ultimo portacolori azzurro rimasto in tabellone, agli ottavi.

Nessuna sorpresa dunque nell’incontro tra Lorenzo Sonego e il numero 6 al mondo Alexander Zverev, impostosi con un doppio 6-3. Partita dall’andamento curioso quella tra l’italiano e il tedesco, contraddistinta dai tanti break. Rimpianti per il torinese che non è riuscito a capitalizzare le occasioni avute, soprattutto nel primo set, sul servizio dell’avversario con una palla-break sfruttata su 5. Sonego poco incisivo in battuta, nella seconda partita, ha ceduto ben 3 volte il servizio, agevolando il compito ad Alexander Zverev che a fine gara si è reso protagonista di un simpatico siparietto accomodandosi in tribuna “trasformandosi” in un tifoso, con tanto di applausi in direzione del campo.

Ora ad attendere Zverev c'è un avversario tutt'altro che semplice, ovvero il belga Goffin, 11a testa di serie e giustiziere di Cecchinato. A proposito di italiani, giornata nera per i nostri portacolori, alla luce dell'eliminazione oltre che di Sonego e Cecchinato, anche di Caruso e Sinner, battuti rispettivamente da Rublev e dal numero 1 al mondo Djokovic. A rappresentare il Belpaese è rimasto Fabio Fognini, che ha battuto in scioltezza l'australiano Thompson. Ora il campione in carica, se la vedrà agli ottavi di finale contro Krajinovic, un avversario alla sua altezza.