ATP Finals Torino 2021: news sul torneo di tennis
15 Novembre 2021
12:39

Sinner al posto di Berrettini se si ritira, cosa dice il regolamento delle Atp finals di Torino

In caso di ritiro per infortunio di Berrettini dalle ATP Finals di Torino, entrerebbe in gioco Jannik Sinner. Quest’ultimo erediterebbe il 1° risultato di Matteo.
A cura di Marco Beltrami
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
ATP Finals Torino 2021: news sul torneo di tennis

Matteo Berrettini rischia seriamente di ritirarsi dalle ATP Finals in corso di svolgimento a Torino. Il tennista italiano si è infortunato in occasione del match d'esordio contro Zverev dopo aver perso il primo set al tie-break. Nuovo problema agli addominali per lui che proverà a stringere i denti, anche se i segnali non sono buoni alla luce dei tempi ristretti per il ritorno in campo previsto per martedì contro Hurkacz. Cosa succede in caso di addio ufficiale? A Berrettini subentrerà Jannik Sinner nelle vesti di riserva, in quella che sarebbe a tutti gli effetti una staffetta italiana. Il classe 2001 attualmente scivolato fuori dalla top ten (è 11°), al momento delle qualificazioni per le Finals era 9°.

Sinner sostituisce Berrettini in caso di ritiro

Jannik Sinner alla luce dei risultati ottenuti in stagione si è qualificato per le ATP Finals come riserva, ovvero come sostituto di uno degli 8 giocatori pronti inizialmente a lottare per la vittoria del torneo. Una condizione che gli permette di entrare in gioco in qualsiasi momento delle Finals, nel caso di forfait o infortunio di un collega. E purtroppo questa ipotesi potrebbe concretizzarsi per un triste scherzo del destino proprio grazie all'altro italiano Matteo Berrettini, distrutto per il problema fisico accusato contro Zverev. Se gli esami previsti per oggi dovessero confermare l'infortunio agli addominali e dunque le sensazioni negative delle scorse ore, allora ci sarebbe un vero e proprio cambio, con Sinner che subentrerebbe a Berrettini.

Sinner al posto di Berrettini: cosa prevede il regolamento

Jannik Sinner dunque entrerebbe nel gruppo rosso quello composto da Medvedev, Zverev e Hurkacz (nel verde invece ci sono Djokovic, Tsitsipas, Rublev e Ruud) al posto di Berrettini. Una sostituzione a tutti gli effetti, con il giovane tennista altoatesino che erediterebbe dal connazionale anche la sconfitta, per ritiro, rimediata contro Zverev. Partenza dunque ad handicap per Sinner che scenderà in campo martedì 16 novembre contro Hurkacz e giovedì 18 contro il secondo giocatore al mondo Medvedev. L'obiettivo per qualificarsi alla semifinale è quello di cercare due vittorie, o almeno una per poi sperare nei risultati degli altri match. Non un'impresa facile per Sinner che sicuramente non gradirebbe la prospettiva di subentrare proprio all'altro azzurro.

Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni