259 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Internazionali d'Italia a Roma

Scandalo agli Internazionali di Roma, Ostapenko nella bufera: spunta un tremendo insulto a Rybakina

Polemiche a non finire dopo la semifinale degli Internazionali di Roma femminili di tennis, con Ostapenko accusata di aver pronunciato parole tremende.
A cura di Marco Beltrami
259 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Gli Internazionali d'Italia di tennis stanno volgendo al termine e non mancano gli episodi che fanno discutere. L'ultimo è andato in scena nella semifinale del tabellone femminile tra Ostapenko e Rybakina, con uno strascico polemico pesantissimo. Tutto nasce dalle parole pronunciate dalla lettone nei confronti della sua avversaria che ha poi vinto il match, con il risultato di 6-2, 6-4.

Che le cose avessero preso una brutta piega tra Ostapenko e Rybakina lo si era capito già al momento dei saluti. Goffa e fredda la stretta di mano, con la classe 1999 vincitrice di Wimbledon che dopo aver sussurrato qualcosa ha fatto un gesto all'arbitro per invitarlo a seguire l'altra tennista e a prendere eventualmente provvedimenti. Ma per cosa? Nelle ore successive al match, anche grazie ad alcuni video circolati sui social, è stato possibile fare chiarezza.

Immagine

Il pomo della discordia è stato appunto l'arrivo della pioggia con le due giocatrici che avevano idee differenti sul da farsi. Se Ostapenko voleva continuare a giocare, sfruttando il momento positivo, Rybakina spingeva per la sospensione. Mentre entrambe si recavano in panchina, non potendo più proseguire la sfida, le telecamere hanno immortalato il nervosismo del coach della kazaka Stefan Vukov.

Quest'ultimo presente nel box riservato allo staff della Rybakina si lamentava a gran voce per le parole di Ostapenko, pronunciate proprio nei suoi paraggi. A suo dire la tennista lettone avrebbe insultato pesantemente la sua avversaria: "Le ha detto che sei una "fottuta p…..a di fronte a me in questo momento". Poi ha cercato di segnalare tutto al giudice di sedia, invitando la sua tennista alla calma.

Grande perplessità da parte di Rybakina, che ha confermato la sua fama di ragazza molto tranquilla senza reagire o dare in escandescenza, pur mostrando con il volto il suo disappunto. E ha fatto bene, perché Elena è rimasta concentrata sulla partita che ha poi vinto facilmente in due set, con buona pace della lettone.

259 CONDIVISIONI
145 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views