92 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Roland Garros

Rafa Nadal torna al Roland Garros e riceve un’ovazione inaudita, ed è solo la prima

Dopo due anni Rafa Nadal torna sul centrale del Roland Garros e riceve un’ovazione a sorpresa. Il tributo emoziona lo spagnolo che a Parigi ha vinto 14 volte.
A cura di Alessio Morra
92 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

La margherita la sta sfogliando da mesi, ma alla fine deciso di andare a Parigi e al Roland Garros, a casa sua, è tornato per la prima volta dopo due anni Rafa Nadal, che quando è entrato sul centrale, ha trovato decine di tifosi che lo aspettavano e lo acclamavano, e che gli hanno riservato un'ovazione da brividi.

Il grande ritorno di Nadal al Roland Garros

Sono tanti i tennisti che hanno scritto la storia del tennis, in tre si contengono lo scettro di miglior giocatore della storia. Ma ce n'è solo uno che ha vinto 14 titoli in un singolo Slam e cioè Rafa Nadal che al Roland Garros ha trionfato per la prima volta nel 2005 e l'ultima nel 2022. Quello è in assoluto l'ultimo titolo che ha vinto in carriera, per tornare a Parigi si è messo in gioco, ha deciso di fermarsi un anno di operarsi, di tornare in campo, anche faticosamente, e dopo aver giocato una serie di tornei ha deciso di volare in Francia. Sarà quel che sarà.

Rafa quasi imbarazzato per l'ovazione a Parigi

D'altronde nessuno può pensare, nonostante tutto, che Nadal possa concorrere per vincere il Roland Garros, ma lui giocherà, e sarà fortunato il tennista che lo troverà al primo turno, che si prenderà la scena. Nella settimana che porta al torneo lo spagnolo ha iniziato i suoi allenamenti e quando è arrivato sul centrale, con passo lento e sguardo basso, con mille pensieri e tante emozioni, ha sentito una vera e propria ovazione. Nadal si è quasi imbarazzato, sa di essere amatissimo, ma forse non pensava di trovare già un tributo nel primo allenamento, nel primo assaggio di Roland Garros, un tale boato.

E probabilmente, in quel mentre, il tennista ha pensato a quello che accadrà nel momento in cui saluterà il torneo. Quel momento è quello che più attende e più teme Nadal, quello del congedo al Roland Garros. La preparazione di Rafa consiste pure in questo. Deve allenare il fisico, i colpi e pure la mente.

92 CONDIVISIONI
307 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views