Jannik Sinner ha iniziato il torneo 1000 di Madrid nel migliore dei modi. L'altoatesino, testa di serie numero 14, era ampiamente favorito con Guido Pella e ha superato il turno battendo l'argentino che dopo aver perduto la prima partita si è ritirato sul finire del secondo set. Mercoledì nel match di secondo turno Sinner se la vedrà con il vincente del match tra Struff, recente finalista a Monaco, e l'australiano Popyrin, proveniente dalle Qualificazioni.

Sinner per mezz'ora è fenomenale

L'avvio è equilibrato, si seguono i servizi nei primi cinque giochi, poi Sinner straripa. Jannik toglie il servizio per la prima volta all'argentino e dopo appena 27 minuti, e dopo un altro break, si prende il primo set con il punteggio di 6-2. L'italiano continua a martellare da fondo il malcapitato Pella che in un baleno si trova sotto 3-0 nel secondo set. La partita sembra chiusa, ma l'argentino è tenace, non molla cancella una palla dell'1-5 e prova a mettersi in scia di Sinner che sente la tensione e perde il servizio. Pella si porta sul 4-4, tenta la rimonta o quanto meno la sogna, ma si infortuna, ha un problema all'adduttore ed è costretto ad abbandonare l'incontro. Jannik è al secondo turno.

Il tabellone di Sinner a Madrid

Ora Jannik attende. Perché il suo avversario sarà uno tra Struff, buon giocatore tedesco ma ampiamente alla portata di Sinner, o Popyrin, australiano che nel 2021 ha vinto il primo torneo ATP in carriera a Singapore, ma che non ha nella terra rossa la superficie preferita. Ora, tabellone alla mano, inizia sempre più a intravedersi la super sfida con Nadal degli ottavi di finale. Il numero uno del seeding dovrà però vedersela con Alcaraz, altro grande talento del tennis mondiale, classe 2003 che ha ricevuto una wild card per disputare il 1000 di Madrid.