443 CONDIVISIONI
ATP Finals Torino 2022: news sul torneo di tennis
20 Novembre 2022
20:46

Djokovic re di Torino, trionfa alle ATP Finals ed eguaglia Federer: Ruud al tappeto

Novak Djokovic è il vincitore delle ATP Finals 2022. Battuto nella finale sul cemento indoor del Pala AlpiTour di Torino Casper Ruud.
A cura di Marco Beltrami
443 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
ATP Finals Torino 2022: news sul torneo di tennis

Novak Djokovic è il re di Torino. Il campione serbo ha vinto le ATP Finals 2022, chiudendo in bellezza la sua stagione. Nole sul cemento indoor del Pala AlpiTour si è sbarazzato in due set del norvegese Casper Ruud, protagonista di un ottimo torneo. 7-5, 6-3 in favore del classe 1987 che aggiunge un altro risultato storico alla sua eccezionale carriera, chiudendo una settimana perfetta con 5 vittorie in altrettante partite.

Non c'è tre senza quattro per Djokovic, che ha calato il poker nelle sfide contro Ruud, numero 4 del ranking ATP. Quest'ultimo dunque ancora una volta si è inchinato al campionissimo serbo e dovrà rimandare l'appuntamento con la prima vittoria nel confronto diretto. Nel primo set, il norvegese è riuscito a tenere testa al suo avversario, senza però prendere l'iniziativa nei momenti topici affidandosi alla sua solidità da fondo.

Bravo Nole a restare sempre sul pezzo, nonostante la tensione e il nervosismo traditi dal tremolio della mano in panchina. 7-5 in suo favore nel primo parziale, e inerzia tutta dalla sua parte in un secondo set molto meno combattuto del precedente. Subito break e 6-3 finale in suo favore per portare a casa il trofeo chiudendo nel migliore dei modi l'ultimo appuntamento stagionale.

Si tratta della sesta vittoria alle ATP Finals per Novak Djokovic, che ha all'attivo anche due finali perse contro Murray e Zverev. Non un successo banale per la carriera del campione serbo che può eguagliare Roger Federer al primo posto dell'albo d'oro della competizione. E adesso spazio alle meritate vacanze, per poi prepararsi al meglio per il prossimo anno, quando avrà la chance di allungare ulteriormente la sua striscia di record e magari chissà riprendersi il primo posto nel ranking. C'è già una buona notizia per lui, potrà giocare in Australia, dopo il ban della scorsa annata che iniziò in modo decisamente difficile.

443 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni