361 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Monte-Carlo Masters di tennis

Berrettini vince a Montecarlo sotto gli occhi di Melissa Satta: “Inizio anno duro per tanti motivi”

Berrettini ha battuto Cressy all’esordio a Montecarlo e ora sfiderà Cerundolo. Tutto sotto gli occhi di Melissa Satta e della sua famiglia.
A cura di Marco Beltrami
361 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Il torneo di Montecarlo è iniziato bene per Matteo Berrettini che ha battuto all'esordio Maxime Cressy. Pronostico rispettato per il tennista italiano contro un giocatore che non è certo uno specialista della terra rossa e che oggi non è riuscito nemmeno a sfruttare i suoi punti di forza, come il servizio.

Ora per il capitolino numero 22 del mondo c'è un match con un avversario ben più ostico su questa superficie come Cerundolo. In attesa di tornare in campo nella giornata di mercoledì, Berrettini si può godere il successo con il suo staff e i suoi affetti.

Nel box del tennista italiano, non c'era solo il suo coach Santopadre e i suoi collaboratori, ma anche i genitori, il fratello Jacopo reduce dalla vittoria del torneo di doppio di Barletta, e la sua compagna Melissa Satta. La showgirl, modella e conduttrice non ha fatto mancare il suo supporto a Berrettini, partecipando alle celebrazioni per il suo successo. Un urlo liberatorio per Matteo e un sole disegnato sulla telecamera, con la speranza che questo successo sia il primo di una lunga serie dopo un periodo negativo.

Nell'intervista post-match poi Berrettini ha fatto il punto della situazione, partendo dall'inizio 2023 assai difficile: "Sono io il primo ad essere contento. L'inizio anno è stato duro per tanti motivi (riferimento probabilmente ai risultati e alle critiche social arrivate, ndr) , ma sono qui di nuovo a fare quello che è il mio tennis. Sono soddisfatto di questa vittoria, livello alto, non è facile affrontare un giocatore come lui. Sono molto soddisfatto del lavoro con il mio team, ho bisogno di mettere un po’ di vittorie e partite nelle gambe. È così che si acquisisce fiducia e resistenza".

Cosa aspettarsi ora dalla stagione sulla terra rossa? Berrettini non può che essere fiducioso in vista delle prossime settimane, in cui tra l'altro non ha molti punti da difendere in classifica e dunque può ambire a salire nel ranking ATP: "Sono cresciuto sulla terra e adoro giocarci. Guardando i risultati non posso lamentarmi, ho avuto un’operazione alla mano e non è facile recuperare. Quando ci si infortuna tante volte poi ci vuole tanta energia, ma ora mi sento bene e il serbatoio è pieno. Questo è un torneo a cui tengo particolarmente ci sono tantissimi italiani che vengono a vedermi. È la prima partita che vino a Montecarlo".

361 CONDIVISIONI
111 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views