175 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Diggins fa la storia ai Mondiali ma non riesce a smettere di piangere: “Vorrei qui mio marito”

Jessie Diggins protagonista di un’impresa storica per il suo pensiero ai Mondiali di sci, ma è scoppiata poi in un pianto inconsolabile.
A cura di Marco Beltrami
175 CONDIVISIONI
Immagine

Jessie Diggins è la sciatrice di fondo più famosa e vincente della storia degli Stati Uniti. Come se non bastasse la classe 1991 si è tolta un'altra enorme soddisfazione diventando così la prima atleta americana a vincere una medaglia d'oro individuale ai Campionati del mondo, trionfando nella 10 chilometri stile libero a Planica in Slovenia.

Diggins è riuscita con una prova gagliarda a mettersi alle spalle le due campionesse svedesi Frida Karlsson, battuta per 14 secondi, e poi Ebba Andersson. È questa la sesta medaglia per gli USA ai campionati del mondo, e la seconda medaglia d'oro per lei dopo quella conquistata in coppia con Kikkan Randall nello sprint a squadre del 2013. Un sodalizio fortunato visto che ha vinto anche l'unico titolo olimpico di sci di fondo degli Stati Uniti, conquistando lo sprint a squadre nel 2018.

Dopo la vittoria quasi incredula Jessie si è lasciata andare sulla neve, e si è sciolta in un pianto inconsolabile. Lacrime a non finire per la sciatrice a stelle e strisce anche durante l'intervista post-gara. A NRK Diggins ha parlato di tutte le difficoltà che ha dovuto superare: "Non riuscivo a smettere di piangere dopo la gara. Non potevo godermelo perché non riuscivo a vedere da quando stavo piangendo".

Per lei e per le sue compagne non è stata un'annata facile, visto che la squadra americana di sci di fondo, trascorre molto tempo in Europa lontano da amici e familiari. Ecco allora la dedica speciale: "L'ultimo anno ha avuto molti alti e bassi. Questo lo rende ancora più speciale, perché non è stato facile. Vorrei che mio marito potesse essere qui perché non torno a casa da mesi. È difficile. Non è stato un anno facile, dice un campione del mondo emozionato. Mi mancano solo la mia famiglia e mio marito. Questo lo rende così speciale, perché mi supportano davvero. Non sarei qui se non amassi fare quello che faccio, perché non è facile".

175 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views